Calcio: Psg, Mbappè “Sono francese e voglio vincere qui”

1 minuto di lettura

Al Khelaifi: "Lo ha convinto il nostro progetto" PARIGI (FRANCIA) (ITALPRESS) – "E' stata una decisione difficile e mi sono voluto prendere il tempo necessario. Sono francese e voglio continuare a giocare e vincere dei trofei qui". Kylian Mbappè ribadisce in conferenza stampa i motivi che lo hanno spinto, sabato scorso, a mettere nero su bianco il contratto che lo legherà al Paris Saint Germain fino al 2025. A mani vuote il Real Madrid, che sembrava dovesse essere la sua prossima destinazione. "Ho preso la decisione la scorsa settimana e non l'ho detta nemmeno ai miei compagni – rivela l'attaccante – L'ho voluta comunicare personalmente a Florentino Perez: ho un grande rispetto per il Real, hanno fatto di tutto per facilitare il mio arrivo e li ringrazio. Ho sempre sognato di indossare la maglia del Real, capisco la delusione dei loro tifosi ma spero che comprendano la decisione di continuare a giocare nel mio Paese". Mbappè assicura che nè Messi nè Neymar hanno esercitato pressioni perchè rinnovasse. "È un piacere giocare al fianco di campioni come loro. È stato un anno difficile, Messi era appena arrivato e Neymar ha avuto diversi infortuni. Ma ad ogni modo è stata una decisione personale e loro mi hanno sempre detto che l'avrebbero rispettata. Io capitano? Credo di essermi guadagnato il rispetto dei miei compagni e dei mie avversari. Ho già indossato la fascia ma Marquinhos merita di ancora averla al braccio". Sulle voci secondo le quali avrebbe ottenuto più "potere" nelle decisioni del club, Mbappè mette in chiaro che "non avrò altri ruoli se non quello sul campo", nè la questione economica è stata decisiva: "Abbiamo parlato di progetto per mesi e di soldi per cinque minuti. È vero che prima volevo andare via ma il contesto era diverso. Non volevo andare via così dal mio Paese, la mia storia qui non è finita, voglio vincere altro a Parigi". E dopo il 2025? "Un anno fa non pensavo di essere ancora qui, ora ho firmato un nuovo contratto. È una decisione personale, non guardo al futuro, quello che succederà non lo so, non so dove sarò fra tre anni, ora sono solo concentrato sul mio nuovo contratto". Al suo fianco il presidente Nasser Al Khelaifi: "Oggi è un gran giorno per la storia del Psg e del calcio francese. Teniamo con noi il miglior giocatore del mondo. Il sogno di Kylian è sempre quello di vincere e resta qui perchè il Psg gli ha offerto le condizioni migliori per farlo. Il progetto sportivo è importante per tutti i calciatori e quello che vogliamo fare noi è vincere, abbiamo investito sul mercato per questo". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). glb/red 23-Mag-22 16:00

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Pamela Mastropietro, la famiglia: finalmente si parla di mafia nigeriana

Articolo successivo

Ultimo, esce il nuovo singolo “Vieni nel mio cuore”

0  0,00