La Ferrari vola nelle libere di Montecarlo

1 minuto di lettura

Per le "rosse" doppietta nelle FP2 e primo tempo di Leclerc nelle FP1 MONTECARLO (MONACO) (ITALPRESS) – Una Ferrari senza rivali nel venerdì di libere. Il Gran Premio di Monaco parte come meglio non poteva per la scuderia di Maranello, grazie alla doppietta nelle FP2 e al primo tempo di Charles Leclerc nelle FP1. Proprio il monegasco, che con il circuito di casa non ha una tradizione favorevole in termini di risultati, spera di invertire la rotta. E chi ben comincia è a metà dell'opera. Entrambe le sessioni sono state conquistate dal padrone di casa, il quale ha anche mostrato un ottimo passo gara al termine delle seconde libere. Insegue il compagno di box Carlos Sainz, fiducioso per il resto del weekend visto il gap di soli 44 millesimi dalla vetta. La qualifica risulterà fondamentale in una gara dove storicamente è alquanto complicato sorpassare. Lo sa bene Max Verstappen che però guarda la Rossa dal basso verso l'alto, così come il messicano Sergio Perez che però si è messo davanti all'olandese in entrambe le sessioni da un'ora ciascuna: "Nel complesso abbiamo provato varie cose nella macchina per capirne il comportamento. Sono più contento delle prime prove libere che delle seconde. Se dovessimo trovare bilanciamento potremmo fare dei tempi migliori. Ma per essere lì con le Ferrari dovremo recuperare parecchio", le parole del campione del mondo in carica. Buone indicazioni per Lando Norris, quinto in entrambe le libere, diversamente da un Daniel Ricciardo sempre più irriconoscibile: l'australiano della McLaren è infatti andato a muro nel tardo pomeriggio provocando una delle due bandiere rosse della giornata (la prima fatta scattare da Mick Schumacher). La Mercedes non sembra brillare sul giro secco come confermano gli ultimi tempi di George Russell e Lewis Hamilton, sesto e dodicesimo, mentre il passo gara lascia ben sperare per Toto Wolff: "Questa pista non è mai stata così piena di avvallamenti ed è una grossa difficoltà. La nostra macchina rimbalza parecchio, è una sensazione diversa dal passato. Non è una questione di errori, ma è il tracciato che rende il saltellamento peggiore. Non ricordo di aver mai provato nulla di simile", si è lamentato Hamilton. Domani si ritorna in pista con le FP3 e le qualifiche delle ore 16:00. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). spf/ari/red 27-Mag-22 19:16

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid, Rezza “Quarta dose anziani e fragili per estate tranquilla”

Articolo successivo

Mattarella a Nusco per i funerali di De Mita

0  0,00