Chiellini “Lascio in azzurro etica del lavoro e leggerezza”

1 minuto di lettura

"Negli anni ho avuto il piacere di condividere lo spogliatoio con tanti giovani che ho trattato sempre come dei fratellini" FIRENZE (ITALPRESS) – "Cosa lascio in Nazionale? Un'etica del lavoro importante ed il fatto di riuscire a vivere con un po' piu' di leggerezza tutto quello che facciamo. A me mancheranno tutti i ragazzi, la quotidianità, l'emozione, il confronto. Negli anni ho avuto il piacere di condividere lo spogliatoio con tanti giovani che ho trattato sempre come dei fratellini. Mi è piaciuto entrare in questo ruolo di fratello maggiore". Lo ha detto il difensore azzurro Giorgio Chiellini da Coverciano dove la Nazionale italiana sta preparando la gara in programma mercoledì 1° giugno a Londra contro l'Argentina. "Credo nel destino, ho provato a cambiarlo fino all'ultimo -ha aggiunto Chiellini parlando del suo rammarico di non essersi mai potuto giocare a pieno un Mondiale-. Nel 2010-2014 sono stati Mondiali deludenti, volevo cambiare la mia storia con i Mondiali e purtroppo non ce l'ho fatta. Gli Europei invece sono state tutte magnifiche avventure. E' il destino, non ho rimpianti, non ho tempo per averli, mi sto godendo le ultime settimane così come ho fatto con la Juventus". – foto Image – (ITALPRESS). xb8/gm/red 30-Mag-22 13:18

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Welfare in Ageing, un bando di Fondazione Cariplo per gli anziani

Articolo successivo

Volley: Lube. Kovar saluta dopo 11 anni “Dato tutto per questa maglia”

0  0,00