Tennis: Nadal “Senza soluzione per piede diventa dura”

1 minuto di lettura

"Non so cosa succederà dopo il Roland Garros", confessa il maiorchino PARIGI (FRANCIA) (ITALPRESS) – Nel quarto di finale contro Djokovic finito dopo l'1 di notte, Rafa Nadal ha dato l'ennesima dimostrazione della sua classe. Il maiorchino è atteso ora da Alexander Zverev, penultimo ostacolo verso quello che sarebbe il suo 14esimo Roland Garros, ma sul futuro dell'ex numero uno del mondo pesa sempre l'ombra del problema al piede sinistro che lo condiziona ormai da anni. "Non so cosa succederà dopo questo torneo – ha confessato a tarda notte Nadal, dopo il successo su Djokovic – Voglio essere molto chiaro su questo, non devo nascondere nulla alla mia età. Ho quello che ho al piede (la sindrome di Muller-Weiss, ndr) e se non troviamo una soluzione è difficile per me. Finora non l'abbiamo trovata. Ma giocare le semifinali mi dà tanta energia, vedremo come andrà col piede". Nadal ammette che la presenza a Parigi del suo medico, a differenza di quanto successo a Roma, "mi aiuta a fare le cose. Ma ne parlerò quando finirà il torneo: faccio di tutto per cercare di giocare nelle migliori condizioni". Tutt'altro che contento della programmazione ("è tardi per giocare a tennis, ma capisco che fa parte del gioco perchè le tv pagano tanto per avere questi match in serata"), Nadal ora vuole solo pensare alla semifinale con Zverev: "So che non ho ancora vinto nulla, l'obiettivo è continuare a giocare a questo livello". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). glb/red 01-Giu-22 10:12

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Valencia, conferme dalla Spagna “Avanti contatti con Gattuso”

Articolo successivo

Ucraina, Salvini “Il mio obiettivo è la pace, lavoro alla luce del sole”

0  0,00