Tennis: Atp. Nadal risale al quarto posto, Djokovic abdicherà lunedì 13

1 minuto di lettura

Berrettini resta in decima piazza, Sinner 12esimo, Musetti balza in avanti dopo Forlì ROMA (ITALPRESS) – C'è tanto Roland Garros nel ranking Atp di questa settimana e non solo per quanto riguarda il presente dello Slam parigino, ma anche a causa del suo recente passato. Rafael Nadal ha alzato per la 14esima volta in carriera il trofeo a lui più caro sulla terra rossa del Philippe Chatrier. Un successo che gli vale il 22esimo Slam in carriera e l'ennesimo aggiornamento dei record battuti, così come il quarto posto nel ranking ATP che aveva ceduto a metà maggio. Il mancino di Manacor scavalca così Stefanos Tsitsipas, che viene anche avvicinato da Casper Ruud. Sì, perché domenica scorsa il norvegese ha raggiunto per la prima volta la finale in un torneo del Grande Slam e la sua crescita è tangibile anche in termini di classifica. Il 23enne di Oslo può infatti festeggiare il best ranking in carriera al n. 6, scavalcando in un colpo solo Carlos Alcaraz e Andrey Rublev. Se invece le prime tre posizioni del ranking mondiale restano invariate per questa settimana, lo stesso non si può dire per quello che succederà nell'immediato futuro. Novak Djokovic, eliminato nei quarti a Parigi da Nadal, da lunedì 13 giugno cederà lo scettro di leader in concomitanza con la perdita dei punti legati proprio alla sua vittoria parigina dell'anno scorso. E così saliranno di una posizione Daniil Medvedev e Alexander Zverev, ora rispettivamente n. 2 e 3 del ranking. Chiudono la top-10 Felix Auger-Aliassime (9) e Matteo Berrettini (10), che rientrerà in campo questa settimana sull'erba di Stoccarda dopo un'assenza di quasi tre mesi per l'infortunio alla mano destra che lo ha costretto a sottoporsi ad una operazione chirurgica. Anche Jannik Sinner si conferma in 12esima posizione, mentre Lorenzo Sonego si avvicina al rientro tra i migliori 30 del mondo e si posiziona in 32esima piazza. Fa un passo indietro, invece, Fabio Fognini che scende al n. 52 ma a soli 19 punti dal ritorno in top-50. Chi tra i giocatori italiani nei primi 100 del mondo ha fatto il balzo più grande questa settimana è Lorenzo Musetti. Il fresco vincitore del Challenger di Forlì è adesso seduto sul 57esimo gradino della classifica, recuperando così le 9 posizioni perse due settimane fa e riavvicinandosi al best ranking al n. 51 raggiunto lo scorso maggio. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). mc/com 06-Giu-22 15:17

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Carraro “Figc e Lega A devono trovare un accordo”

Articolo successivo

Calcio: Abete “Gravina lavora bene, serve riflessione interna Lega A”

0  0,00