Sono 25 gli azzurri convocati per gli Europei di scherma

2 minuti di lettura

La rassegna continentale scatterà il 17 giugno ad Antalya, in Turchia ROMA (ITALPRESS) – La scherma italiana è pronta ad affrontare gli Europei di Antalya. Sono 25 in tutto gli atleti azzurri convocati dei responsabili d'arma Stefano Cerioni per il fioretto, Nicola Zanotti per la sciabola e Dario Chiadò per la spada che rappresenteranno il tricolore nella kermesse continentale in Turchia dal 17 al 22 giugno. Dopo una lunga stagione di Coppa del Mondo i ct delle tre armi hanno ufficializzato al Consiglio federale le proprie scelte. Sono quattro gli atleti per ciascuna specialità che parteciperanno sia alle gare individuali che a quelle a squadre, con una riserva in Italia e una sola eccezione nel fioretto maschile dove ci sarà una staffetta: solo per l'individuale, infatti, il ct Cerioni ha scelto Giorgio Avola mentre il quarto titolare soltanto nella prova a squadre sarà Guillaume Bianchi, a completare il team che quest'anno è salito per ben tre volte sul gradino più alto del podio nel circuito iridato. Gli altri fiorettisti chiamati al doppio impegno saranno i numeri 2 e 3 del mondo, Daniele Garozzo e Alessio Foconi, e con loro il vincitore delle tappe internazionali di quest'anno a Belgrado e Incheon, Tommaso Marini. Nel fioretto femminile, invece, convocate Alice Volpi (che in stagione ha trionfato a Saint Maur, Poznan e Guadajara), Arianna Errigo, Martina Favaretto e Francesca Palumbo. La riserva in patria, tra le fiorettiste, sarà Erica Cipressa. Quartetto giovane quello scelto dal responsabile d'arma della sciabola azzurra Nicola Zanotti al maschile. Con i medagliati olimpici Luigi Samele (neo campione italiano a Courmayeur 2022) e Luca Curatoli (tre secondi posti per lui nella Coppa del Mondo 2021/2022 a Orleans, Budapest e Madrid), infatti, completeranno il team il mattatore del circuito under 20 di quest'anno Pietro Torre e il 21enne Michele Gallo. La riserva sarà Giovanni Repetti. Nella sciabola femminile si riparte da tre delle quattro atlete olimpiche di Tokyo 2020: spazio dunque a Rossella Gregorio (in stagione sul podio a Tbilisi e Plovdiv), Michela Battiston, Martina Criscio ed Eloisa Passaro. Per il ruolo di riserva è stata indicata Chiara Mormile. La spada maschile, invece, punterà su quattro atleti che in stagione sono andati a medaglia nel circuito iridato: il ct Dario Chiadò, infatti, ha convocato Andrea Santarelli, il neo campione italiano Federico Vismara, Gabriele Cimini e Davide Di Veroli. La riserva sarà Valerio Cuomo. Tra le spadiste, infine, riecco le quattro protagoniste del bronzo ai Giochi Olimpici dell'estate scorsa in Giappone: saranno in pedana, dunque, Alberta Santuccio (vincitrice del Gp Fie di Budapest e seconda a Katowice), Federica Isola (che la scorsa settimana si è aggiudicata il titolo italiano a Courmayeur), Rossella Fiamingo e Mara Navarria. Ad Antalya, dove sarà presente anche il presidente della Federazione Italiana Scherma, Paolo Azzi, il capo delegazione sarà il vicepresidente vicario della FIS, Maurizio Randazzo. Le competizioni sulle pedane turche saranno aperte nei primi tre giorni dalle sei gare individuali: il 17 giugno il via con il fioretto femminile e la sciabola maschile; il 18 toccherà a spadiste e fiorettisti; il 19 spada maschile e sciabola femminile. Nella seconda parte degli Europei di Antalya spazio alle prove a squadre: il 20 in pedana fiorettiste e sciabolatori; il 21 spada femminile e fioretto maschile; il 22 giugno chiusura con il team event per spadisti e sciabolatrici. Gli Europei Assoluti tornano tre anni dopo l'ultima volta quando, a Dusseldorf 2019, l'Italia conquistò 10 medaglie di cui due d'oro firmate dai fiorettisti Alessio Foconi ed Elisa Di Francisca, due d'argento e sei di bronzo. – Foto Ufficio Stampa Federscherma – (ITALPRESS). glb/com 08-Giu-22 11:12

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Mafia, a Catania estorsioni e droga

Articolo successivo

Obbligo fatturazione elettronica per i contribuenti forfettari

0  0,00