Superbike, Bautista vince anche gara 2 a Misano

2 minuti di lettura

Lo spagnolo precede di 7" Razgatlioglu e regala la doppietta a Ducati MISANO ADRIATICO (ITALPRESS) – Il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike conclude il suo fine settimana al Misano World Circuit "Marco Simoncelli" valido per il Round Pirelli dell'Emilia-Romagna Round con la seconda vittoria del weekend firmata da Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati). Lo spagnolo arriva con sette secondi di vantaggio nei confronti di Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) e regala a Ducati una grande doppietta sulla pista di casa. Bautista si trova alle spalle di Razgatlioglu e in diverse occasioni tenta il sorpasso ai danni del turco: la prima è al quarto giro al Curvone, poi Razgatlioglu replica alla curva 14. Al settimo giro Bautista passa al Curvone, allunga e va a vincere la sua seconda gara del weekend e la 22^ in carriera. Per Razgatlioglu si tratta del 63° podio nel WorldSBK: grazie a questi risultati adesso lo spagnolo ha un vantaggio di 36 punti in classifica. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) scatta dalla decima casella e alla fine conquista il suo secondo podio di questo weekend e della stagione mettendosi alle spalle Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK). 12 i podi ottenuti fino a questo momento dal riminese, di cui cinque proprio a Misano. Rea arriva quarto: questa per lui è la prima gara del 2022 in cui non sale sul podio. Quinto posto per Iker Lecuona (Team HRC), alla sua sesta top five nelle prime 12 gare di questa stagione da rookie. Lo spagnolo si mette alle spalle Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) e Axel Bassani (Motocorsa Racing), autore di una bella partenza. Bassani approfitta del Long Lap Penalty con cui viene sanzionato Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) per aver superato ripetutamente i limiti della pista nel corso delle fasi finali di gara. Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team) termina nono e precede Loris Baz (Bonovo Action BMW) che completa la top ten. Philipp Oettl (Team Goeleven) e Roberto Tamburini (Yamaha Motoxracing WorldSBK Team) sono rispettivamente 11° e 12° e si mettono dietro Luca Bernardi (BARNI Spark Racing Team) – partito 13° – e la coppia BMW formata da Eugene Laverty (Bonovo Action BMW) e Illia Mykhalchyk (BMW Motorrad WorldSBK Team) che chiudono la zona punti. Kohta Nozane (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) termina 16° e fa meglio di Tito Rabat (Kawasaki Puccetti Racing), Leandro Mercado (MIE Racing Honda Team) e Oliver Konig (Orelac Racing VerdNatura). Caduta al terzo giro alla curva 16 per Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK) mentre la wildcard Gabriele Ruiu (Bmax Racing) si è fermato al quarto giro a causa di un problema tecnico. Rientro ai box per Alessandro Delbianco (TPR Team Pedercini Racing) per lo stesso motivo, come anche per Hafizh Syahrin (MIE Racing Honda Team) nel corso dell'ottavo giro. Xavi Vierge (Team HRC) – partito molto bene – è caduto al 12° giro alla curva 11 ed è stato portato al centro medico per accertamenti. Il contatto tra Vierge e Bassani sarà investigato nel post gara da parte dei FIM WorldSBK Stewards. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). fsc/com 12-Giu-22 17:25

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Turchia. Ufficiale, Pirlo nuovo allenatore del Karagumruk

Articolo successivo

“Next Generation Erg”, chiusa 1^ edizione progetto educazione ambientale

0  0,00