Calcio: Venezia. Molinaro nominato direttore tecnico

1 minuto di lettura

Nel club lagunare "Brendolin direttore sportivo ad interim". VENEZIA (ITALPRESS) – Il Venezia ha reso noto di ave nominato "Cristian Molinaro come direttore dell'Area Tecnica del club arancioneroverde". Lascia quindi il calcio giocato il 38enne di Vallo della Lucania, ex Juve, Stoccarda, Parma, Torino, Salernitana e Frosinone. "Giunto al Venezia nel gennaio del 2020, il difensore è stato protagonista della storica promozione in Serie A, collezionando in totale 42 presenze e 2 assist. Prima di intraprendere la carriera di dirigente, Molinaro ha collezionato 240 presenze in Serie A e 93 presenze in Bundesliga, oltre ad aver collezionato 2 presenze con la Nazionale italiana", scrive oggi il club lagunare. "L'Area Sportiva del club sarà completata da Morris Donati e Alex Menta; Davide Brendolin, in seno al club dal 2007 e segretario generale dal 2011, è stato nominato direttore sportivo ad interim", precisano dal Venezia. "Come preannunciato in occasione della presentazione del nuovo allenatore, abbiamo scelto chi comporrà l'area sportiva del nostro club. Il cambiamento porta con sé delle opportunità, e l'annuncio di oggi è in linea con questo spirito. La nostra filosofia si fonda sulla valorizzazione dei giovani professionisti: il nostro approccio decisionale continuerà ad essere basato sul contributo collettivo di un gruppo di persone con prospettive diverse. Anche l'annuncio di oggi è coerente con questa impostazione. Ripongo grande fiducia nelle capacità di tutto lo staff e nella loro attitudine a lavorare insieme per garantire il successo del Venezia", afferma il presidente della società lagunare, Duncan Niederauer. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). pdm/com 13-Giu-22 14:56

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Ifab “I cinque cambi sono ora una regola definitiva”

Articolo successivo

Webuild, a 8 giovani e al Politecnico di Torino il “Premio Giovannini”

0  0,00