Ghirelli “Domenica un Super Bowl, ora ‘svecchiamo’ la Serie C”

1 minuto di lettura

Il presidente della Lega Pro: "La formula del torneo non attrae i giovani" FIRENZE (ITALPRESS) – Lo definisce "il nostro Super Bowl". Argomentando: "Per la prima volta siamo andati in diretta su Rai2: non nascondo che ci sono state discussioni con la Rai ma abbiamo travolto lo share da cui siamo partiti, raggiungendo il 9,3%, con 1.432.000 spettatori. E' stata la partita più vista nella storia della Serie C". Non può che essere soddisfatto, il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, durante la conferenza stampa di bilancio di fine stagione, dopo la finale di ritorno del play-off di Serie C tra Palermo e Padova. "Il merito va a due squadre seguite come Palermo e Padova, ma la lega ha svolto un lavoro molto forte che ha consentito una capacità di attrazione enorme. Questo da' con nettezza la prova della forza della Lega", ha aggiunto Ghirelli, snocciolando anche numeri più che positivi raggiunti sui social. Un successo dovuto certo alla forza attrattiva soprattutto del club rosanero, che ha tifosi davvero sparsi in tutto il mondo, ma che non serve a nascondere qualche criticità da risolvere in fretta. Considerata "molto positiva" la sperimentazione del Var, il numero uno della Lega Pro è certo che si debba lavorare, in stretta collaborazione con la Figc di Gabriele Gravina, ad uno 'svecchiamento' del campionato: "La serie C è la fabbrica dei sogni, dove in ogni momento si può percorrere e vivere una favola. E' questo un elemento fondante dopo due anni di pandemia e distanza: l'emozione è corsa da New York a Palermo e in tutte le città d'Italia. Se la formula del play-off è così attrattiva, questo sarà il campionato in cui rifletteremo sul suo format. La formula del torneo non attrae i giovani, dobbiamo ragionare con serietà per essere pronti con tutti i presidenti ad innovarla. E' evidente che non solo c'è un problema che riguarda la sostenibilità economica e gli stadi, ma ce n'è uno che riguarda il futuro. Dobbiamo salvaguardare la radice del nostro calcio e introdurre l'evento, per riportare i ragazzi allo stadio". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). mc/red 15-Giu-22 18:05

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tg Sport – 15/6/2022

Articolo successivo

Calcio: Rossi “Ungheria non presuntuosa, sorpresi da 4-0 in Inghilterra”

0  0,00