La Virtus Bologna vince gara 5, Milano è ora avanti 3-2

1 minuto di lettura

Le Vu Nere annullano il primo match-ball scudetto dell'Olimpia BOLOGNA (ITALPRESS) – SEGUE – La Virtus Bologna si aggiudica gara-5 e resta in vita nella finale scudetto. Alla Segafredo Arena, l'Olimpia cede per 84-78 e manca il primo match ball, con la possibilità però di chiudere i conti al Forum tra due giorni. La Vu Nere escono finalmente meglio dai blocchi in questa serie, tenendo l'attacco di Milano solamente a quota 12 nel primo quarto. Sono invece 25 i punti messi a segno dagli uomini di Scariolo, ispirati dagli assist di un Teodosic in serata. I meneghini si affidano invece al solito Melli (20 punti), decisivo sotto le plance, e Rodriguez che, con un gioco da tre punti e un canestro su ripartenza, riporta i suoi sul -7 (28-21). Scariolo, che nel frattempo aveva giocato la carta Mannion, chiama per la prima volta time-out. La tripla di Hall vale il -4, ma Bologna torna ad essere efficace in attacco con Jaiteh (17 punti) e Shengelia (15), chiudendo avanti sul 42-37 all'intervallo lungo dopo l'antisportivo fischiato a Belinelli su Melli. I padroni di casa ripartono forte con Cordinier issandosi sino al 54-41, poi un doppio tecnico a Scariolo e Teodosic innervosisce la Virtus e ridà slancio a Milano che accorcia sul -3 e alla penultima sirena è sotto di 4 (62-58). Milano chiude il parziale di 10-0 in avvio di ultimo quarto e mette la freccia per la prima volta (62-64), si va punto a punto ma è la Virtus a trovare lo slancio decisivo con Shengelia, prima da 3 e poi con una stoppata su Shields, preludio dell'84-78 finale. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). spf/glb/red 16-Giu-22 23:03

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Governo, Meloni “Non vada avanti, non può decidere su nulla”

Articolo successivo

Stefania Sandrelli Colonna d’Oro alla Carriera al Magna Graecia Film Festival

0  0,00