Atletica: Domani ultimo test per Larissa Iapichino prima dei Mondiali

1 minuto di lettura

L'azzurra sarà in gara nella rinnovata pista di San Vendemiano. ROMA (ITALPRESS) – Ultimo test prima dei Mondiali di Eugene per la lunghista Larissa Iapichino. L'azzurra sarà in gara mercoledì nell'appuntamento che terrà a battesimo la rinnovata pista di San Vendemiano (Treviso), il 2° Meeting Internazionale ATL-Etica – 3° Memorial Professor Ivo Merlo. Agli Assoluti di Rieti, una decina di giorni fa, la non ancora ventenne fiorentina delle Fiamme Gialle si è dimostrata in crescita di condizione atterrando allo stagionale di 6,64 per vincere il suo terzo tricolore consecutivo all'aperto. La primatista mondiale under 20 indoor (6,91 nel 2021) torna nella Marca a distanza di due anni dal meeting organizzato in quell'occasione a Vittorio Veneto. In pedana troverà l'australiana Samantha Dale, che si è migliorata in questa stagione a 6,72, ma anche Cecilia Naldi (Atletica Virtus Lucca), Carol Zangobbo (Assindustria Sport) e Veronica Crida (Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco). Nel triplo è atteso il cubano Andy Diaz (Libertas Unicusano Livorno) che a Rieti ha saltato 17,68 fuori classifica, aggiungendo tre centimetri al record personale realizzato a Parigi in Diamond League e rafforzando la seconda posizione nelle graduatorie mondiali dell'anno. Saranno in gara, tra gli altri, anche il tricolore indoor Simone Biasutti (Fiamme Gialle) e l'australiano Connor Murphy. Una parte rilevante del meeting sarà dedicata al mezzofondo: nei 3000 siepi prima uscita da campione italiano per il trevigiano Leonardo Feletto (Atletica Mogliano), in cerca di un responso cronometrico inferiore all'8:30.06 con cui a Rieti ha vinto il secondo titolo assoluto della carriera. Sugli 800 annunciato al via Nesim Amsellek (Cs San Rocchino), tra le donne Joyce Mattagliano (Esercito) ed Eleonora Vandi (Atletica Avis Macerata). Nell'alto ci sarà Marta Morara (Atletica Lugo), fresco bronzo ai Giochi del Mediterraneo di Orano, mentre nell'asta lo sloveno Robert Renner (5,61 quest'anno) e il trevigiano Matteo Miani (Assindustria Sport). – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). pdm/com 05-Lug-22 14:41

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Per i farmaci generici strada in salita tra crescita lenta e stagnazione

Articolo successivo

Clima, Mattarella “I governi devono collaborare”

0  0,00