Tennis: Wimbledon. Panatta crede in Sinner “Djokovic è più vicino”

1 minuto di lettura

"In un quarto di finale di uno Slam le differenze sono minime". ROMA (ITALPRESS) – Oggi, dalle 14,30, Jannik Sinner, nei quarti di finale di Wimbledon, sfiderà Novak Djokovic, favorito numero uno del tabellone del Major londinese. A credere nell'altoatesino, come ha spiegato dalle colonne de "La Gazzetta dello Sport", c'è, in primis, una leggenda del tennis italiano, ovvero Adriano Panatta, che ha giocato i quarti di finale agli Championships nel 1979. "Sinner scenderà in campo nella miglior condizione psicologica possibile: ha già conosciuto il Centrale, è reduce da una grande partita e non ha nulla da perdere, perché il favorito è l'altro. Certo, Djokovic resta una montagna difficilissima da scalare", ha detto l'ex tennista romano. "L'azzurro ha un gioco consono all'erba di adesso, che è più lenta di quella dei nostri tempi. Jannik colpisce piatto e dunque la sua palla corre più rapida: nei primi due set con il dritto ha massacrato Alcaraz, che usa di più il top spin, una soluzione che sull'erba tende a rallentare i colpi", ha aggiunto Panatta. "Si può fare. Nel tennis di oggi i margini si sono ristretti: non dico che tutti possono battere tutti ma in un quarto di finale di uno Slam le differenze sono minime", ha concluso l'ex tennista romano. – foto agenzia fotogramma.it – (ITALPRESS). pdm/red 05-Lug-22 09:07

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Governo. Le risse sono spot, il grande centro di Palazzo Chigi porterà a un Draghi-2

Articolo successivo

Donazioni in denaro, cosa si rischia con il fisco

0  0,00