/

Roma Lazio Film Commission: continuano le attività a sostegno degli operatori del settore

1 minuto di lettura

Dopo la recente iniziativa sulla serialità in coproduzione “Berlin Rome Tv Series Exchange – The Pilot” svoltasi a Roma in giugno, in collaborazione tra Roma Lazio Film Commission e Medienboard Berlin Brandenburg, continuano le attività svolte da Roma Lazio Film Commission a sostegno degli operatori del settore per sviluppare progetti di coproduzione.

Nel campo dei film di genere Roma Lazio Film Commission collabora con il BIF Market, che si svolge durante BIFFF (Brussels International Fantastic Film Festival), dal 30 Agosto al 2 settembre. Fra i progetti iscritti alla sezione WIP Work In Progress, saranno scelti tre progetti con potenziale di coproduzione fra il Lazio e il Belgio che parteciperanno al Mercato con una serie di agevolazioni (accredito gratuito, ospitalità e viaggio Roma-Bruxelles). (Scadenza iscrizioni 4 luglio)

Per i progetti che guardano alla Spagna e all’America Latina, Roma Lazio Film Commission e Cineuropa offrono la possibilità di partecipare al Forum di coproduzione del Festival di San Sebastian, dal 16 al 24 settembre. L’iniziativa si inserisce nelle attività che Roma Lazio Filmcommission organizza in collaborazione con Cineuropa e sostenute da fondi MiC. Il Forum di coproduzione di San Sebastian è rivolto a progetti di lungometraggi in coproduzione con la Spagna e con paesi dell’America Latina. Una giuria internazionale di esperti selezionerà 2 progetti i cui produttori saranno invitati a San Sebastian e a cui saranno offerti: Accredito gratuito; hotel a prezzo convenzionato, forfait di 250 per il viaggio. (Scadenza iscrizioni 20 luglio)

Al seguenti link maggiori dettagli e iscrizioni. http://www.romalaziofilmcommission.it/fondi-e-bandi.html

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

L’antica Giostra Cavalleresca di Sulmona e il mistero di Leonardo da Vinci

Articolo successivo

Boris Johnson, se ne va il re dei paradossi: è l’ora del gregge triste

0  0,00