Di Maria “Alla Juve per vincere più titoli possibili”

2 minuti di lettura

"Impossibile dire di no a una squadra che ha insistito così tanto per avermi" TORINO (ITALPRESS) – "Sono contentissimo di essere qui e poter indossare questa maglia. Tutti mi hanno accolto con affetto. Ho scelto la Juve perchè è il club più importante in Italia e ha la possibilità di vincere tanti titoli. C'è una squadra forte". Giornata di presentazione per Angel Di Maria, 34enne attaccante esterno argentino che ha scelto la Juventus dopo l'addio al Paris Saint Germain. "Arriva il solito Di Maria che vuole vincere a tutti i costi e a cui non piace perdere – garantisce il Fideo – Questo club mi ha scelto perchè sia loro che io vogliamo sempre vincere". Il corteggiamento è stato lungo e la cosa non ha lasciato indifferente l'argentino. "A una squadra così importante che insiste così tanto per avermi, per 40 giorni, era impossibile dire di no. Ho tardato un po' solo per questioni familiari. Con Allegri non ho parlato molto, adesso dobbiamo correre ed iniziare per essere pronti fisicamente, poi parleremo della parte tecnica. Il mio ruolo? Mi piace stare in campo a prescindere dal ruolo, la posizione che mi piace di più è quella di attaccante destro per accentrarmi e calciare col sinistro, ma sceglierà il mister dove utilizzarmi. Mi piace fare assist e far parte di un gruppo importante, voglio cercare di fare il meglio per questa squadra. Spero di fare tanti assist come negli anni precedenti". Alla Juve troverà anche Pogba, ufficializzato oggi con un contratto fino al 2026 ("Sapevo che poteva arrivare e conosco le sue qualità. C'è tanta voglia di giocare e far tornare la Juve a vincere tutto") e per l'ex compagno di squadra al Psg Buffon, Di Maria può avere un impatto alla Maradona. "Diego è Diego. Io ho un bel rapporto con Gianluigi, è una persona fantastica. Ci teneva che venissi qui, ci ho parlato anche quando ho firmato. Sono con i piedi per terra e darò tutto me stesso. La mia idea era quella di tornare in Argentina, ma poi nel calcio tutto cambia. Cercherò di fare del mio meglio. Il club vuole tornare ai massimi livelli e io voglio aiutarlo. Dobbiamo formare un buon gruppo a livello di spogliatoio per ottenere successi". Di Maria rivela di aver parlato della Juve anche con alcuni compagni di nazionale, come Dybala: "Mi ha detto che è una squadra importante ma allo stesso tempo una famiglia, mi aveva detto che mi avrebbero trattato bene ed è una cosa che ho già verificato. Se Paredes mi ha chiesto qualcosa? Lui ha già giocato in Italia e conosce la Juve, io sono molto amico con lui, parliamo spesso, ma di cose personali. Chiesa e Vlahovic? Sono straordinari, daranno tanto a questa squadra. Il club sta facendo un investimento su di loro, a me piace aiutare i più giovani. I grandi devono trasferire la mentalità vincente". Un solo anno di contratto, Di Maria è atteso a dicembre dal Mondiale in Qatar ma "la mia testa è alla Juve, la nazionale viene dopo. Sono qui per vincere più titoli possibili. Restare anche un altro anno? Nel calcio tutto può capitare, per adesso penso a quest'anno. Cercherò di vincere lo scudetto e tutto il resto. Poi ci penserò". (ITALPRESS). xd6/glb/red 11-Lug-22 15:29

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ducati Panigale V4, ancora più prestazioni e comfort

Articolo successivo

Marsilio “L’Abruzzo punta sul treno”

0  0,00