Calcio: Lecce. Teste di maiale mozzate e minacce per Sticchi Damiani

1 minuto di lettura

Duplice atto di stampo intimidatorio verso il presidente del club salentino LECCE (ITALPRESS) – Un duplice atto di stampo intimidatorio è stato rivolto nelle scorse ore nei confronti del presidente dell'Unione Sportiva Lecce Saverio Sticchi Damiani. Al noto avvocato salentino sono infatti state recapitate due teste di maiale mozzate avvolte in altrettante buste di plastica e accompagnate da biglietti contenenti delle minacce: la prima è stata ritrovata davanti all'abitazione del massimo dirigente del club neopromosso in Serie A dal custode del palazzo della sua abitazione, che si trova di fronte alla villa comunale del capoluogo salentino; la seconda era invece stata posta nei pressi dell'ingresso del suo studio legale, in via Bacile. Non solo minacce, però: i biglietti contenevano anche offese. Attualmente il presidente si trova fuori città. Sul caso indagano i carabinieri e la polizia, al lavoro anche per stabilire se l'episodio di queste ore sia collegato o meno a un altro che, nello scorso maggio, aveva interessato la società giallorossa. In quella circostanza, una lettera dai contenuti minatori era stata recapitata a Luciano Barbetta, imprenditore tessile, da poco socio dell'U.S. Lecce. – Foto Image – (ITALPRESS). xa2/mc/red 12-Lug-22 10:38

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Volley: Cisterna. Un nuovo libero per coach Soli, arriva Catania

Articolo successivo

Ciclismo: Tour2022. Durbridge positivo al Covid, costretto al ritiro

0  0,00