Calcio: Milan. Bakayoko torna sul fermo “Va bene errare ma i modi?”

1 minuto di lettura

Il francese sui social: "Perché non mi hanno semplicemente chiesto i documenti?" MILANO (ITALPRESS) – Tiemoué Bakayoko, con quattro storie pubblicate su Instagram, ha raccontato il suo fermo, diventato virale sul web, mettendo in discussione il metodo e i modi adottati della Polizia italiana. Fermato per le strade di Milano due settimane fa, il centrocampista francese, in forza al Milan, deplora l'accaduto e spiega bene la vicenda. "Errare è umano, non ho problemi con questo. Il modo e la metodologia utilizzati, però, sono per me 'problematici'. Penso che si sia andato oltre il dovuto. Perché non mi hanno semplicemente chiesto i documenti, comunicando in modo normale?", si chiede Bakayoko. "Nel video che è stato postato sui social non si vede tutto. Questa è la parte più tranquilla di quanto accaduto. Mi sono ritrovato con la pistola a un metro da me, sul finestrino lato passeggero. Hanno chiaramente messo le nostre vite in pericolo", afferma il francese. "Qualunque sia il motivo che li ha spinti a farlo, è un errore sapere di non avere certezze per i sospetti arrestati. Le conseguenze sarebbero potute essere molto più gravi se non avessi mantenuto la calma, se non avessi avuto la possibilità di far valere il lavoro che faccio e di essere riconosciuto in tempo. Quali sarebbero state le conseguenze? Mi avrebbero portato alla stazione di Polizia? Questo fa sorgere ancora una volta molte domande. Non è accettabile mettere così tanto in pericolo la vita di una persona", conclude Bakayoko. – foto livephotosport.it – (ITALPRESS). pdm/red 20-Lug-22 10:30

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Incendio Carso, Prosegue Lavoro Vvf traffico ancora interrotto su A4

Articolo successivo

Estate 2022: quali sono le mete più gettonate ed economiche? 

0  0,00