Coniata una moneta per celebrare l’Autodromo di Monza

1 minuto di lettura

Novità nella Collezione Numismatica dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. ROMA (ITALPRESS) – La Collezione Numismatica racconta la storia del nostro Paese e le monete emesse oggi dal Ministero dell'Economia e delle Finanze e coniate dalla Zecca italiana ne celebrano due eccellenze: l'Autodromo Nazionale di Monza e il grande Alberto Sordi. La prima moneta in argento dal valore nominale di 5 euro, è dedicata al 100° Anniversario dell'Autodromo Nazionale Monza uno dei circuiti più antichi, conosciuto al mondo come "Il Tempio della velocità". La moneta è realizzata dall'artista incisore Antonio Vecchio, in versione Fior di Conio e ha una tiratura di 8.000 pezzi. Sul dritto raffigura un'opera del disegnatore inglese Michael Turner che riproduce una fase di gara del 2° Gran Premio d'Italia disputato il 10 settembre 1922 all'Autodromo Nazionale Monza. In primo piano compaiono sul rettilineo le auto di Pietro Bordino, vincitore della corsa su Fiat 804, e Pierre de Vizcaya, terzo al traguardo su Bugatti T29. Sulla destra, si possono osservare le tribune per il pubblico mentre a sinistra l'uscita della "Curva Sud" e la terza auto, quella di Guido Meregalli su una Diatto tipo 20S. Nel giro, la scritta "REPUBBLICA ITALIANA". Sul rovescio al centro, il logo ufficiale dell'Autodromo Nazionale Monza e le date "1922 2022", rispettivamente anno della costruzione dell'Autodromo e anno di emissione della moneta. A destra e a sinistra, gli spalti moderni dell'Autodromo Nazionale Monza. In alto, nel giro, la scritta "100° ANNIVERSARIO AUTODROMO"; a sinistra, il nome dell'autore, A. VECCHIO; in esergo, "R", identificativo della Zecca di Roma e il valore "5 EURO". – foto Ufficio Stampa Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato – (ITALPRESS). pdm/com 20-Lug-22 11:33

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Industria e servizi, imprese estere generano 1/5 del fatturato italiano

Articolo successivo

Inflazione, una tassa occulta sui risparmi

0  0,00