Calcio: Osimhen “Napoli da scudetto, siamo più forti dell’anno scorso”

1 minuto di lettura

"Qui ha giocato Maradona, è un privilegio stare nello stadio intitolato a lui". NAPOLI (ITALPRESS) – "Il Napoli stupirà. Siamo da scudetto: siamo più forti dell'anno scorso". A dirlo, dalle colonne del "Corriere dello Sport", è l'attaccante azzurro Victor Osimhen. Il giocatore nigeriano ieri è stato allontanato da Luciano Spalletti durante l'allenamento del Napoli. Lo stesso Osimhen, però, manda parole al miele al tecnico azzurro. "Spalletti mi motiva ogni giorno: per me è il tecnico ideale. Abbiamo dei tifosi straordinari. Sto bene qui: non ho mai avuto rapporti così stretti con tutto il gruppo come adesso", ha spiegato lo stesso attaccante nigeriano. "In pochi ci vedono nella corsa scudetto ma penso che faremo molto, molto meglio rispetto alla scorsa stagione. La società è stata brava. Adoro la cucina nigeriana. Tutti i nostri cibi: è da lì che prendo la maggior parte delle mie energie. Però mi piacciono anche la pasta al pomodoro e le lasagne", ha aggiunto Osimhen. "Ho vissuto momenti molto difficili, anche privati, ma il Napoli mi è sempre stato vicino e questa è una delle ragioni per cui sono qui. Per cui gioco per il club e la squadra e mai per me stesso. Per il resto, credo di meritare il clamore e le cose buone che si dicono di me, pur ritenendo di poter migliorare ancora in tanti aspetti", ha precisato l'attaccante del Napoli. "Sono in una bella città e in un club meraviglioso. Napoli è uno dei posti migliori per fare il calciatore: qui ha giocato Diego Armando Maradona, il migliore di sempre, e considero un privilegio e un grande onore giocare nello stadio intitolato a lui", ha concluso Osimhen. – foto Image – (ITALPRESS). pdm/red 25-Lug-22 10:23

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ferrari investe negli impianti a energia solare con Enel X

Articolo successivo

Conte vuole essere il Mélenchon italiano

0  0,00