All’Eur oltre 10000 per Dybala “Roma nel mio destino”

1 minuto di lettura

"Lavoro per rendere felice questa grande tifoseria", le parole dell'argentino ROMA (ITALPRESS) – Emozionato, forse spiazzato. A tratti in difficoltà nel frastuono dell'Eur. Paulo Dybala si presenta alla Roma, in maniera più informale rispetto a quanto fatto nel pomeriggio con la stampa. Ma l'eleganza non manca nella cornice del Colosseo Quadrato. Una location non casuale, che ospita il quartier generale di Fendi, la maison che pochi mesi fa ha siglato una partnership biennale con la società giallorossa. "Ciao Roma, grazie mille", le prime parole di Dybala davanti agli oltre 10.000 tifosi presenti all'Eur. Tanti giochi di luce proiettati sulla facciata dell'edificio, poi i cori per squadra e giocatore. Un'accoglienza che ricorda quella per Batistuta nell'estate del 2000. In quel caso fu aperto l'Olimpico: "Mi viene voglia di andare sotto la curva", spiega la Joya che fa esplodere la piazza. Poi si rivolge direttamente ai tanti tifosi presenti: "Ho giocato tante volte contro di voi, è stato sempre molto difficile. È un privilegio oggi essere davanti di voi". L'appuntamento all'Olimpico è fissato per il 7 agosto quando la Roma scenderà in campo contro lo Shakhtar Donetsk in un'amichevole di presentazione della squadra: già 41.000 i biglietti venduti. Mentre per Roma-Cremonese gli spettatori sicuri sono già 53.000 tra abbonamenti e tickets. "Questa tifoseria fa sentire il suo calore, sarà una responsabilità ma sarà una responsabilità bella. Sto lavorando con tanta gente, è importante tornare in forma. Sono a disposizione per rendere felici queste persone", aggiunge l'argentino che fa infiammare ancora di più i tifosi con la Dybala Mask, la sua esultanza, che non è altro che l'imitazione della maschera di un gladiatore. Anche per questo "questa città era nel mio destino, ha rappresentato molto per la mia infanzia, era tutto scritto". C'è spazio per un commento sul derby ("Bellissimo") prima dell'inno di Venditti cantato dalla marea giallorossa. Presente anche Tiago Pinto, che lascia la scena al colpo più importante della sua esperienza romanista e probabilmente della sua carriera. Dybala filma, si siede e si gode lo spettacolo. A breve potrà farlo all'Olimpico, Mourinho e i tifosi non vedono l'ora. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). spf/ari/red 26-Lug-22 22:13

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Speranza “Conte? Non dobbiamo stracciare storia importante”

Articolo successivo

Ad Amantea la decima edizione de la Guarimba International Film Festival

0  0,00