Calcio: Palermo. Castagnini “Andar via mi pesa,ma non sentivo fiducia”

1 minuto di lettura

"Il City ha il suo modo di lavorare, sarà il migliore ma non si sposa col nostro", dice l'ex ds PALERMO (ITALPRESS) – "Andar via da Palermo per me è un peso incredibile, ho dato tutto e non l'ho fatto per soldi. Sagramola ha creato questa società, l'abbiamo creata insieme e non ne parla più nessuno. Oggi lasciamo un patrimonio, al gruppo più grande del mondo che ha investito in una società pulita". Lo ha detto in conferenza stampa l'ex direttore sportivo del Palermo, Renzo Castagnini, all'indomani delle sue dimissioni. "Il City ha il suo modo di lavorare, che sarà anche il migliore, ma non si sposa con noi. Gardini e Mirri ci hanno chiesto di pensarci, loro volevano farci continuare, ma quando non hai nulla dentro è inutile prenderci in giro. Io non posso buttare quanto fatto qui per un contratto, ma la situazione non ci consente di dare quello che avevamo in mente. Non abbiamo rancore e rabbia verso nessuno, ringraziamo la società precedente e anche quella attuale nonostante non sentivamo la fiducia. Sono sicuro di questa cosa, porteranno il Palermo in Serie A, hanno una grande struttura e una grande organizzazione". C'è rammarico nelle parole dell'ormai ex ds rosanero. "Col senno di poi forse era meglio non provare. Il mercato fin qui è stato fatto in maniera trasparente, in modo condiviso insieme al mister e Zavagno. Con quest'ultimo ho avuto un rapporto reale, è una persona intelligente, ma le ultime decisioni le prendevo io. Non ho nulla da dire sul City. Io in tre anni ho avuto fiducia totale da parte di Sagramola e presidente. Budget City per questa stagione? È un budget sufficiente a consolidare il campionato di Serie B". – foto Image – (ITALPRESS). xd6/ari/red 28-Lug-22 12:12

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Barça. Kessié “Squadra vincente, mi sento già in famiglia”

Articolo successivo

E’ morto lo scrittore Pietro Citati

0  0,00