Canoa: Mondiali slalom. Bertoncelli quinta nel C1

1 minuto di lettura

La 21enne ferrarese alla prima finale iridata della sua carriera. ROMA (ITALPRESS) – Il Campionato del Mondo di canoa slalom, ad Augsburg, in Germania, si chiude con l'assegnazione dei titoli per la canoa canadese monoposto e nell'extreme slalom. La migliore del team azzurro è Marta Bertoncelli che nel C1 femminile conquista la prima finale iridata della sua carriera, chiudendo con un ottimo quinto posto. La 21enne ferrarese (Carabinieri) scende tra le porte del canale tedesco con grande precisione e velocità, sporcando la sua prova con un tocco alla porta 16 ma chiudendo comunque con un ragguardevole 119.52. Vola invece sulle acque di casa la tedesca Andrea Herzog, bronzo a Tokyo, che conquista il titolo iridato con il tempo di 111.72 compresi due secondi di penalità per un tocco alla porta 14. Come nel 2019 la tedesca ha preceduto sul gradino più alto del podio la campionessa olimpica Jessica Fox. L'australiana, già quattro titoli in carriera, ha chiuso con il tempo di 112.64, precedendo la britannica e argento olimpico, Mallory Franklin, terza in 117.05. L'altra azzurra in gara, Elena Borghi (Carabinieri), paga a caro prezzo un serie di errori in semifinale chiudendo in fondo al gruppo in 224,89, tempo appesantito da due salti di porta (12-16) e un tocco alla 21. Non superano la semifinale gli specialisti della canadese maschile: il miglior piazzamento lo ottiene Raffaello Ivaldi (Marina Militare) con il 17° tempo in 107.96, lo segue Paolo Ceccon (Carabinieri) ventesimo con una penalità e il tempo complessivo di 110.06, ventunesimo invece Roberto Colazingari con il crono di 110.23 appesantito da due tocchi alle porte 18 e 25. Medaglia d'oro per il tedesco Sideris Tasiadis che in 101.05 aggiunge il titolo iridato al bronzo di Tokyo e all'argento di Londra. Medaglia d'argento con il tempo di 102.23 per il 39enne slovacco Alexander Slafkovsky che conquista la piazza d'onore iridata per la terza volta in quella che potrebbe essere l'ultima apparizione della sua carriera. Terzo posto per l'altro tedesco Franz Anton in 102.66, bronzo anche lo scorso anno a Bratislava. La spedizione azzurra, guidata dal direttore tecnico Daniele Molmenti conquista quindi due medaglie: il bronzo nel C1 a squadre con Roberto Colazingari, Paolo Ceccon (C.S. Carabinieri) e Raffaello Ivaldi (G.S. Marina Militare) e l'argento di Giovanni De Gennaro (Carabinieri) nel K1. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). pdm/com 31-Lug-22 17:24

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tennis: Torneo Varsavia. Titolo a Garcia, Bogdan ko in finale

Articolo successivo

F.1: Gp Ungheria, Sainz “Nessuna gomma andava bene”

0  0,00