f.1: Red Bull e Honda ancora insieme, rinnovo fino al 2025

1 minuto di lettura

L'azienda giapponese continuerà a fornire le Power Unit alla scuderia austriaca. ROMA (ITALPRESS) – Honda e Red Bull hanno annunciato un'estensione del rapporto in atto per i propulsori delle vetture di Formula 1. La collaborazione durerà sino alla fine del 2025. La Honda si è ritirata dalla Formula 1 alla fine del 2021, dopo aver "portato" Max Verstappen e la Red Bull alla conquista del Campionato del Mondo. La Red Bull Powertrains, una nuova società costituita dalla casa austriaca, ha quindi rilevato la proprietà intellettuale del motore Honda ma ha continuato con l'aiuto dell'azienda giapponese, nell'ambito di un accordo di supporto. Attualmente le Red Bull sono al comando del Mondiale piloti e di quell ocostruttori; mentre le Power Unit Honda alimentano anche il team AlphaTauri. La partnership tecnica con Honda inizialmente doveva durare sino alla fine del 2023: ora è stata prolungata sino alla fine del 2025, quando entreranno in gioco una nuova serie di nuovi regolamenti legati ai propulsori. Honda ha sottolineato che l'accordo con Red Bull "non implica lo sviluppo di Power Unit né comporta l'utilizzo di risorse aggiuntive". "La partnership di Red Bull con Honda è stata un incredibile successo e siamo lieti del fatto che continuerà sino alla fine dell'attuale era di regolamenti FIA", ha detto Christian Horner, Team Principal della Red Bull e CEO della nuova società Red Bull Powertrains. "Abbiamo deciso di continuare a supportare Red Bull Powertrains in Formula 1, attraverso HRC, a seguito della richiesta di Red Bull di estendere il nostro attuale accordo, che HRC può soddisfare con le sue risorse esistenti", ha affermato il CEO di Honda Racing Corporation, Koji Watanabe. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). pdm/com 02-Ago-22 15:19

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Napoli, aliscafo contro il molo. Le prime immagini dopo l’impatto

Articolo successivo

Volley: Nazionale. Zaytsev lascia il ritiro di Cavalese

0  0,00