Atletica: Montecarlo attende Tamberi e altri tre azzurri

1 minuto di lettura

Con l'oro di Tokyo dell'alto, ancora in forse, in gara Bruni, Sabbatini e Furlani. ROMA (ITALPRESS) – In attesa della tappa di Chorzow (sabato 6 agosto), sono stati ufficializzati anche gli atleti iscritti alla tappa di Montecarlo della Wanda Diamond League, in programma nella serata di mercoledì 10 agosto, a soli cinque giorni dal via degli Europei di Monaco di Baviera. Quattro gli azzurri annunciati dagli organizzatori: il campione olimpico Gianmarco Tamberi (alto), la primatista italiana dell'asta Roberta Bruni, la mezzofondista Gaia Sabbatini (1500) e il giovane talento Mattia Furlani (lungo), al debutto nel "circuito dei diamanti". In quanto a star internazionali, Montecarlo spalanca le braccia, tra gli altri, alla formidabile primatista del mondo dei 400hs Sydney McLaughlin (lunare 50.68 ai Mondiali), al re dei 200 Noah Lyles (Usa), a Shelly-Ann Fraser-Pryce (Giamaica) nei 100, alla triplista venezuelana Yulimar Rojas. Su Tamberi rimane il punto interrogativo, alla luce di quanto comunicato nella giornata di ieri dall'azzurro delle Fiamme Oro: il recupero dal Covid-19 avuto al rientro dai Mondiali di Eugene sta rendendo difficile l'avvicinamento ai prossimi impegni dell'azzurro. Qualora scegliesse di prendere parte al meeting Herculis dello stadio Louis II, si immergerebbe in una finale mondiale-bis con l'intero podio dell'Oregon, a partire dal qatarino Mutaz Barshim, fino all'argento Woo Sanghyeok (Corea del Sud) e all'ucraino di bronzo Andriy Protsenko. A completare la cornice dei primi sei classificati nella rassegna iridata, oltre a Tamberi (quarto con 2,33) anche lo statunitense Shelby McEwen e il canadese Django Lovett. Nell'asta è una prima occasione di riscatto per Roberta Bruni (Carabinieri), dopo la finale mancata a Eugene: in pedana anche l'americana d'argento Sandi Morris e l'australiana di bronzo Nina Kennedy. In cerca di rivincita anche Gaia Sabbatini (Fiamme Azzurre), squalificata nella semifinale iridata dei 1500: la attendono la campionessa del mondo Faith Kipyegon e la quarta di Eugene Freweyni Hailu (Etiopia). Di rientro dall'esperienza dei Mondiali Under 20 di Cali (in Colombia), infine, Mattia Furlani è già pronto per un viaggio nel futuro: sarà la prima Diamond League per il 17enne delle Fiamme Oro, doppio campione d'Europa Under 18, impegnato nel lungo, specialità nella quale è già volato a 8,04 nella finale continentale di Gerusalemme. Si fa sul serio con il greco campione olimpico Miltiadis Tentoglou (argento mondiale) e il cubano Maykel Massó, quarto in Oregon. – foto Image – (ITALPRESS). pdm/com 03-Ago-22 14:24

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Miccichè “In Sicilia si chiude una legislatura complicata”

Articolo successivo

Verdi e Sinistra rinviano incontro con Pd “Cambiate le condizioni”

0  0,00