Calcio: Zanetti “Il mio Empoli sulla buona strada, Spal test difficile”

1 minuto di lettura

"Squadra straordinaria, recettiva, sono molto soddisfatto", dice il tecnico azzurro EMPOLI (ITALPRESS) – Il periodo di rodaggio è terminato. Il nuovo Empoli di Paolo Zanetti si prepara alla prima ufficiale, in Coppa Italia, contro la Spal. Il tecnico è pronto per un'avventura che considera entusiasmante e che inizia dal match contro la formazione di mister Venturato. "Sono molto contento del percorso che abbiamo fatto fino a oggi – spiega Zanetti -. La squadra è straordinaria, molto recettiva. Sta facendo di tutto per entrare nei nuovi meccanismi, nelle ultime amichevoli ha preso una mentalità giusta. Penso che siamo sulla buona strada". La sfida di domani contro la formazione di Ferrara potrà dare ulteriori risposte. "La Spal è una compagine difficile da affrontare – spiega Zanetti -, nel campionato di Serie B tenterà la promozione e ha fatto un certo tipo di mercato. Ci metteranno in difficoltà, hanno un allenatore molto bravo contro il quale ho fatto grandi sfide in serie B e che ritrovo volentieri. Si tratta di un impegno che ci permetterà di fare determinate valutazioni". Il tecnico riparte da alcune certezze, tra le quali il modulo ma anche da alcuni addii. "Il nostro modulo base è il 4-3-1-2 – rivela Zanetti – si sposa perfettamente con le caratteristiche dei nostri giocatori. Abbiamo lavorato anche sul 4-3-3 per avere qualcosa di diverso, ma modulo è secondario rispetto ai principi di gioco, ma ripeto, quelo di riferimento prevede il trequartista". In difesa gli azzurri hanno perso una risorsa importante come Viti acquistato dal Nizza. "Allenarlo è stato un piacere – spiega Zanetti – ha davanti a sé una carriera straordinaria. Ha dimostrato di avere qualità tecniche e umane, mi dispiace che sia andato all'estero, poteva tranquillamente giocare in una big italiana". Il tecnico parla anche di altri singoli della rosa e in particolare degli attaccanti. "Vicario e Satriano rientreranno, saranno della partita – spiega Zanetti – . Satriano non sarà in campo dal primo minuto, mi dispiace che abbia perso un po' di preparazione". Dall'Atalanta è arrivato Cambiaghi ("un ragazzo di grande prospettiva, ha fame, tecnica e velocità), in un reparto che ha Destro come punto di riferimento. "Sta lavorando in maniera esemplare. Lo dobbiamo aspettare dal punto di vista fisico, dopo tanto carico di lavoro e fatica raccoglierà i frutti. Ha già dimostrato di che pasta è fatto, serve chi la butta dentro e lui lo sa fare benissimo. Destro è un elemento fondamentale per noi". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). mar/ari/red 05-Ago-22 15:35

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Unrae, bene l’inclusione di noleggi e flotte tra i beneficiari incentivi

0  0,00