Calcio: Psg.Galtier”Icardi deve rilanciarsi altrove,troveremo soluzione”

2 minuti di lettura

Il tecnico dei parigini parla anche di Navas: "Il numero 1 è Donnarumma" PARIGI (FRANCIA) (ITALPRESS) – Il Monza sarebbe felice di metterlo a disposizione di Giovanni Stroppa, Christophe Galtier non vede l'ora di accontentare Galliani e Berlusconi e, se non loro, qualsiasi altro club pronto a tesserare Mauro Icardi. Il nuovo tecnico del Psg ha escluso l'ex capitano dell'Inter, lo ha inserito nella lista che la stampa francese definisce degli "indesiderati" e oggi, in conferenza stampa a due giorni dal match casalingo con il Montpellier, ha parlato apertamente di un necessario divorzio tra le parti. "La sua esclusione per lo scorso weekend è legata a motivi tecnici, ho parlato con lui, gli ho detto che intendo lavorare con una rosa ristretta alle esigenze della squadra – spiega Galtier -. Il club e Mauro stanno lavorando per trovare la migliore soluzione possibile. Ha giocato pochissimo nelle ultime stagioni, viene da due anni difficili e ha bisogno di rilanciarsi, cambiare squadra. Trovare il posto giusto lo aiuterebbe a ripartire e riprendere al meglio la carriera". Non è un fatto di reparto affollato, semplicemente non c'è abbastanza fiducia su Icardi e lo dimostra il fatto che lo stesso Galtier ammetta che il Psg stia cercando un altro attaccante. "Sì ci stiamo lavorando, sono in contatto diretto con Luis Campos, non vogliamo sbagliare, non vogliamo prendere un giocatore per fare numero", sottolinea Galtier che poi conferma la partenza di Kalimuendo (direzione Rennes) e si sofferma anche sui portieri e su un altro esubero eccellente cone Keylor Navas (piace al Napoli). "La mia posizione è stata molto chiara da quando sono entrato in carica. Ho la possibilità di nominare Donnarumma numero 1 e Keylor numero 2. Gigio è soddisfatto, per Keylor è più difficile, ma in allenamento si comporta molto bene e merita grande rispetto, ha delle richieste ma lavora da grandissimo professionista qual è". Fra due giorni la sfida con il Montpellier e il debutto in casa. "Sarà emozionante, mi aspetto il calore dei tifosi perchè i ragazzi lavorano sodo e se lo meritano. Voglio che la mia squadra li trascini con ritmo e intensità in ogni partita". Ritmo, intensità e le qualità dei fuoriclasse come Messi e Mbappè. "Leo rappresenta l'esempio da seguire. Ha vinto tutto, come singolo e con le sue squadre, ma non è mai sazio. Lo vedo felice e quando Leo sorride, sorride tutta la squadra, lui è amato e ammirato dai suoi compagni". Da Messi a Mbappè, Galtier assicura che non eiste il problema di doverlo inserire al meglio nei suoi schemi. "Non ci sono difficoltà, è un grande privilegio averlo. Ha giocato poco nel pre-campionato, non ha molti minuti nelle gambe, ma sta bene. Neymar e Messi sono un po' più in condizione, ma sono sicuro che Kylian riuscirà a tenere il passo velocemente. Ha fatto una settimana intera. Abbiamo lavorato su questo tridente con lui, Ney e Leo, ma anche su un'altra situazione", ovvero con l'ingresso di Sarabia, nell'11 iniziale o a partita in corso si vedrà. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). ari/red 11-Ago-22 14:49

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Pecchia “Serie B avvincente, il Parma deve coltivare entusiasmo”

Articolo successivo

Calciomercato: Torino. Ufficiale l’arrivo di Miranchuk dall’Atalanta

0  0,00