Italnuoto super nelle batterie del mattino agli Europei

1 minuto di lettura

Gli azzurri strappano sei pass su sei, Quadarella insegue un'impresa storica ROMA (ITALPRESS) – En plein dell'Italnuoto che strappa sei pass su altrettanti a disposizione nell'ultima sessione di batterie dei 36esimi Europei di Roma, in svolgimento allo Stadio del Nuoto. Aprono la mattinata i 400 stile libero. Mette nel mirino un'impresa storica Simona Quadarella, la terza tripletta consecutiva (400, 800, 1500) mai riuscita a nessuna, che si qualifica per la finale con il secondo tempo; insieme alla regina del mezzofondo europeo ci sarà anche una bravissima Antonietta Cesarano che si qualifica con l'ottavo crono. La 23enne di Roma, tesserata per CC Aniene e allenata da Christian Minotti, nuota in surplace in 4'08"80, preceduta solamente dalla tedesca Isabel Marie Gose, argento negli 800, in 4'06"10. La 19enne campana, tesserata per Assonuoto Club Caserta e seguita da Andrea Sabino, chiude con la quarta prestazione personale di sempre in 4'12"35. Eliminata Noemi Cesarano (Assonuoto Club) dodicesima in 4'15"72. Micidiale la selezione interna anche nei 400 stile libero al maschile. Il pass per la finale lo strappano il bronzo degli 800 Lorenzo Galossi e il primatista italiano (3'43"23) Gabriele Detti. Il 16enne romano, tesserato per CC Aniene e seguito da Christian Minotti, nuota il quinto tempo in 3'48"15; il 28enne livornese, tesserato per Esercito e In Sport Rane Rosse, seguito da Stefano Morini, bronzo olimpico a Londra 2016 e iridato a Budapest 2017 e Gwangju 2019, il sesto in 3'48"32, sei centesimi più veloce di Marco De Tullio (CC Aniene) settimo in 3'48"38, ma eliminato poiché terzo tra gli italiani. Più lontano Matteo Ciampi (Esercito/Livorno Aquatics) in 3'52"35. Il miglior crono è del tedesco Henning Muehlleitner in 3'46"79. Dentro con il quarto riscontro cronometrico il fenomeno romeno David Popovici, oro nei 100, con record del mondo, e nei 200 sl, in 3'47"99. In finale, con propositi decisamente ambiziosi, le 4×100 miste. Silvia Scalia (1'00"67), Lisa Angiolini (1'06"75), Elena Di Liddo (57"83) e Chiara Tarantino (55"33) sono seconde in 4'00"58, precedute solamente dalla Svezia in 3'59"19; Michele Lamberti (54"95), Federico Poggio (59"70), Federico Burdisso (51"37) e Manuel Frigo (48"33) stampano il miglior tempo d'ingresso in 3'34"35. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). mc/com 17-Ago-22 11:26

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ciclismo: Pista. Operazione Paternoster perfettamente riuscita

Articolo successivo

Costa Crociere-Trenitalia, intesa per la mobilità turistica sostenibile

0  0,00