Calcio: Tottenham. Conte “Tuchel caso chiuso, squadra ha spirito giusto”

1 minuto di lettura

"Spero di poter andare in panchina, sarebbe giusto", dice il tecnico in attesa della decisione della FA LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – "Spero di poter essere in panchina e penso che sarebbe giusto così". A dirlo è Antonio Conte, tecnico del Tottenham, in conferenza stampa in vista della sfida contro il Wolverhampton di sabato alle 13.30, parlando dell'animata discussione avuta col tecnico del Chelsea, Thomas Tuchel, al termine della sfida dello scorso weekend, per la quale la FA non si è ancora espressa: "Dobbiamo rispettare le loro decisioni. Situazioni come quella di Stamford Bridge possono capitare, non è la prima volta e non sarà l'ultima che due tecnici hanno un confronto. Ma dobbiamo andare avanti e rispettarci: per me la storia è finita in campo, anche se da situazioni come queste puoi sempre imparare e sono contento per come penso di aver mantenuto la calma nonostante quello che è successo". All'ex ct della Nazionale, della gara contro i blues, è piaciuto l'atteggiamento, lo spirito, la grinta avuta dai suoi ragazzi: "È una cosa che sto cercando di trasmettere ai miei giocatori: la passione, la voglia di vincere e di lottare per riuscirci". "Mi è stato detto che in passato al Tottenham mancava questo spirito – ha aggiunto Conte -. Io invece credo che se vuoi avere ambizioni di vincere devi avere lo spirito giusto, oltre a essere organizzato, avere qualità ed essere al top tatticamente e fisicamente. Durante le partite, sportivamente parlando, o vivi o muori. E se tu vivi, il tuo avversario muore. Sto spiegando alla squadra che è questo lo spirito che serve per vincere". Infine, Conte ha parlato di Harry Kane e del neo acquisto Destiny Udogie (preso dall'Udinese, resterà in prestito ai friulani): "Di Harry ciò che mi colpisce di più di lui è che è un centravanti in grado di trasformarsi in partita in un numero 10. La sua voglia di lavorare e di essere un buon esempio per i compagni. Un top player come lui, felice di essere un punto di riferimento, rende più facile per l'allenatore lavorare con la squadra. Per quanto riguarda Destiny è un giocatore per il futuro. Penso che sia un giovane di prospettiva. Chiaramente ha bisogno di crescere, ma secondo me è un buon investimento per il club". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). xd6/ari/red 18-Ago-22 17:46

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Incendi nel Palermitano, in azione i vigili del fuoco e 5 canadair

Articolo successivo

A luglio l’inflazione sale all’8,9% annuo nell’Eurozona

0  0,00