Boniek “Bella ammucchiata in campionato, Milan più forte”

2 minuti di lettura

L'ex attaccante di Juve e Roma: "Milik deve giocare, Dybala non avrà difficoltà" ROMA (ITALPRESS) – "Neanche Mourinho si aspettava una sconfitta così ma ha ragione a dire che è meglio perdere una volta 4-0 che quattro per 1-0…". Zibì Boniek cita le parole a caldo del tecnico portoghese per commentare il pesante ko della Roma a Udine che è valso ai capitolini la fine del primato in classifica. "E' stata una partita strana, contro una squadra in salute – ammette l'ex attaccante polacco di Roma e Juve ai microfoni di "Radio anch'io sport", su Rai Radio 1 – L'Udinese sta bene fisicamente ed è stata aiutata dagli errori della Roma. Anche i giallorossi hanno avuto delle occasioni sull'1-0 ma i friulani hanno meritato ampiamente la vittoria. Bravi loro, si va avanti e ora in classifica c'è una bella ammucchiata. Ci sono squadre che soffrono, come la Juventus, ma siamo ad inizio di campionato". A proposito di Juventus, Milik è subito andato a segno a Firenze: "E' un giocatore che sa fare gol, ha segnato dappertutto, giocando poco o tanto. Ma per essere in forma deve giocare: se entra poco sarà sempre pericoloso ma non in buona condizione fisica. Per me qualsiasi squadra può giocare con due centravanti, bisogna supportare il gioco. La Juve è un po' strana, finora non ha mai comandato il gioco e deve migliorare dal punto di vista della gestione della partita. Non puoi sempre fare contropiede con le individualità che ha. Mi auguro e spero che Milik faccia bene". "Difficoltà per Dybala a Roma? Non credo ce ne siano, casomai avrà solo dei vantaggi, visto che nella Juventus era stato impiegato poco. Penso sia contento, a Roma gioca con maggiore continuità ed ha bisogno di giocare. E poi oggi i giocatori cambiano la squadra con più facilità, ma forse è meglio così". Il Milan, tra le big, sembra avere ancora un passo superiore: "Mi piace come spirito di gruppo ed organizzazione, e mi piace Pioli. Mi sembra facciano sempre un passo avanti: l'anno scorso hanno vinto lo scudetto, quest'anno sono più organizzati e giocano meglio". La Serie A, secondo Boniek, non offrirà particolari sorprese per la lotta al vertice: "C'è divario tra milanesi, Juve, Roma, Napoli e le altre. Sono queste cinque che lotteranno per la Champions, non credo all'inserimento di altre squadre". In qualità di vice-presidente dell'Uefa, Boniek si sofferma anche sull'inizio delle coppe europee per le italiane: "In Champions sono gironi tosti, equilibrati. Il Milan sembra nella situazione migliore, ma solo sulla carta: è una competizione in cui nessuno può sentirsi vincitore prima di scendere in campo. Discorso diverso invece in Europa League o Conference: qualunque risultato diverso dalla vittoria per la Roma in Bulgaria, ad esempio, suonerebbe male". Capitolo a parte per la questione finanziaria: "In Europa è aumentato il divario con i grandi club, sono curioso di vedere tra tre-quattro anni le conseguenze legate a Covid, inflazione e guerra in Ucraina. E' un momento difficile per tutti. Il fair play finanziario? Le multe sono morbide, alla fine tutto è sospeso per 3-4 anni. Le società devono far vedere che gestiscono il loro business in maniere giusta, non si può giocare facendo debiti. E' un problema grave, speriamo che questa situazione migliori". Boniek, convinto sostenitore del gioco all'inglese ("Il calcio è uno sport di contatto, basta teatrini") e dopo essersi complimentato con il Napoli per aver pescato Kvaratskhelia, chiude con un pensiero dedicato alla sua Polonia, tra le protagoniste del prossimo Mondiale: "Lewandowski, finché giocherà, segnerà, ce l'ha nel sangue. Abbiamo buoni attaccanti ma ci sono anche gli altri reparti e le avversarie. Argentina e Messico sono più in alto nel ranking ma bisogna vedere come si troverà la squadra a livello fisico e mentale a novembre in Qatar". – Foto Image – (ITALPRESS). mc/red 05-Set-22 10:14

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Medvedev eliminato agli Us Open, addio trono mondiale

Articolo successivo

Elezioni, Berlusconi “Forza Italia è l’anima del Ppe”

0  0,00