Calcio: Champions, Bonucci “Pronti a dare battaglia al Psg”

1 minuto di lettura

"Siamo all'inizio di un percorso, la qualità verrà fuori" PARIGI (FRANCIA) (ITALPRESS) – Per pensare al Benfica c'è tempo. Leonardo Bonucci chiarisce le parole di Allegri dopo la gara con la Fiorentina in vista del girone di Champions. "Domani sarà una partita bella, complicata – le sue parole alla vigilia della sfida del Parco dei Principi contro il Psg – Tutti noi conosciamo il mister e quanto le sua dichiarazioni siano frutto di un voler abbassare la tensione per questa partita. Abbiamo preparato questa gara come una gara importante, la partita importante è quella di domani sera. Poi è chiaro che il passaggio del turno ce lo giochiamo col Benfica ma domani daremo battaglia". Mbappè è la minaccia numero uno ma non solo. "Mbappè è un giocatore stratosferico, l'età è dalla sua parte, può diventare il migliore al mondo. Per noi sarà molto difficile affrontare lui, Messi, Neymar, il Psg, sarà necessario un grande lavoro di squadra", aggiunge Bonucci, che non si aspetta risposte su quelle che saranno le ambizioni a lungo termine. "La partita di domani ci dirà cosa dobbiamo fare meglio e cosa questa squadra ha già imparato, mettere insieme tanti giocatori nuovi non è facile, ma sono convinto che vedremo una grande prestazione a livello di squadra". La Juve, però, fin qui non ha convinto. "Il mister sta facendo un grande lavoro nella testa per far capire cosa significa indossare questa maglia, è normale che in una partita ci siano dei momenti in cui bisogna difendere, ci piacerebbe giocare 90 minuti all'attacco e creare 10 occasioni da gol ma ci sono partite in cui bisogna dare battaglia e non subire. Ma la qualità verrà fuori. E' un percorso e stiamo cominciando a fare qualcosa di diverso rispetto al passato, non sempre riusciamo a metterlo in pratica ma ho fiducia e stima dei miei compagni e col tempo riporteremo la Juve in alto". Infine una battuta su Pogba, il cui rientro slitterà ancora dopo la decisione di operarsi al ginocchio destro e al centro di una vicenda extracampo fra minacce e tentativi di estorsione. "Paul una star internazionale, un fuoriclasse. E' molto concentrato sul suo percorso di recupero, purtroppo c'è stato questo cambio di programma, ci manca e speriamo di riaverlo molto presto". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). glb/red 05-Set-22 19:57

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Champions. Pioli “A Salisburgo serve un Milan di alto livello”

Articolo successivo

Pioli “Con il Salisburgo serve un Milan di alto livello”

0  0,00