Salisburgo attende il Milan, Jaissle “Un avversario fortissimo”

1 minuto di lettura

Il tecnico degli austriaci: "Le aspettative sono alte, giocheremo come sempre" SALISBURGO (AUSTRIA) (ITALPRESS) – Sei vittorie e una sconfitta, 18 gol fatti e tre subiti. Il Salisburgo si presenta così al debutto in Champions League, con la Red Bull Arena sold out (29520 spettatori) pronta a dare un'ulteriore spinta ai padroni di casa, che hanno vinto gli ultimi nove campionati consecutivi in patria (13 degli ultimi 16) e che vogliono rendere difficile fin da subito il girone del Milan, con l'obiettivo di entrare nella corsa per un posto agli ottavi insieme ai rossoneri e al Chelsea: "Le aspettative sono alte, vogliamo giocare come facciamo sempre, ma l'avversario è fortissimo – ha spiegato in conferenza l'allenatore Matthias Jaissle -. I ragazzi sono molto contenti perché sono emozionati, è strano giocare la Champions League a Salisburgo. Vedremo come andrà la partita e poi il girone, siamo riusciti spesso a giocare bene. Siamo ottimisti, faremo il meglio possibile domani sera. Se il Milan potrà soffrire il nostro pressing? Lo vedremo domani, non ho bene in mente la partita come potete averla voi, il Milan ha grandissima qualità in tutte le fasi del gioco. Ci scontreremo contro un avversario fortissimo, lo ha dimostrato il nostro studio fatto su di loro. Hanno delle performance stabili, per questo sono campioni italiani". Il riferimento alle "performance" non è casuale, perché da anni il Salisburgo ha adottato il metodo Red Bull, che grazie all'analisi comparata di dati e statistiche ha permesso loro di creare un modello imitato da tutti. Numeri che sono serviti per portare da quelle parti, tanto per citare gli ultimi, gente come Haaland, Szoboszlai e Mane, tutti di passaggio in Austria per poi essere rivenduti altrove a peso d'oro. Il capitano Andreas Ulmer ha fatto l'opposto, scegliendo i colori del Salisburgo e restandoci per tutta la carriera, dal 2009 a oggi. Toccherà anche a lui provare a fermare Leao, l'uomo più temuto: "È un giocatore eccezionale – le sue parole -, nelle ultime partite lo ha dimostrato, lo abbiamo visto dai video, non solo suoi ma di tutta la squadra. Sono molto forti. Dipenderà da come giocheremo tutti insieme e come ci supporteremo l'un l'altro. Siamo molto emozionati, l'attesa cresce sempre di più. Giochiamo contro i campioni d'Italia, e lo stadio è totalmente sold out. Vogliamo giocare bene, abbiamo sempre messo in difficoltà anche i più forti. Li affrontiamo con un po' di paura e di rispetto, ma dovremo essere coraggiosi, andando a testa alta e dimostrando cosa sappiamo fare. Questo è il nostro atteggiamento, cercando di non commettere errori". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). xh1/mc/red 05-Set-22 16:04

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Al Khelaifi “Superlega? C’è chi ha paura della concorrenza”

Articolo successivo

Calciomercato: Sudtirol. Preso il difensore Andrea Masiello

0  0,00