Calcio: Barak “Fiorentina forte, qui per dimostrare il mio valore”

2 minuti di lettura

"Possiamo raggiungere i migliori risultati su ogni fronte", dice il centrocampista viola FIRENZE (ITALPRESS) – "Sono arrivato in un club molto organizzato, che sta crescendo e che mi darà la possibilità di crescere tanto, sono qui perché voglio dimostrare il mio valore. Voglio imparare dal mister e dai miei compagni. Dobbiamo abituarci a giocare frequentemente ma questa è una questione solo di testa. Dobbiamo scendere sempre in campo per vincere tutte le partite. Penso che siamo molto forti e che possiamo raggiungere i migliori risultati su ogni fronte". Lo ha detto il centrocampista Antonin Barak, nel corso della presentazione come neo giocatore viola. "Non mi era mai capitato in carriera di giocare così subito frequentemente, ma so che col mercato certe cose possono accadere – ha aggiunto Barak -. Mi allenavo per questo e non vedo l'ora di giocare sempre di più con questa maglia. La società, i direttori, il presidente e il mister mi hanno fatto subito stare bene e ho avuto subito una grande voglia di dimostrare il mio valore. Ho sentito grande calore anche da parte dei tifosi, mi sono sentito molto a mio agio qui fin dal primo momento". Barak parla anche di mister Italiano, accostandolo a un tecnico che ha avuto grande importanza per lui nella sua esperienza al Verona. "La grande forza di Italiano è il gioco perché si parla tanto della nostra fase offensiva, ma in realtà subiamo anche poco e mettiamo spesso sotto i nostri avversari. Del mister mi ha colpito la sua passione e la sua ambizione, è molto simile a Juric ma anche per come lavora con la squadra. E' un grandissimo professionista e un grande tecnico, lo ha dimostrato negli ultimi due-tre anni". Parlando del suo ruolo Barak ha spiegato: "Ho sempre giocato mezzala sia in Repubblica Ceca che a Udine, mentre a Verona ero trequartista ma la mia posizione in campo è quella che sto coprendo qui. La mia forza è che voglio sempre vincere e migliorare ma ho anche tanti punti deboli e su quello devo lavorare". Ieri il suo primo gol in viola in Conference League. "Potevo già segnare contro il Napoli, mi fa piacere che stiamo creando tante occasioni. Stiamo costruendo tanto ma dobbiamo essere più concreti e più svegli. Sono convinto che i gol arriveranno, sono sereno perché vedo come la squadra sta lavorando bene. E' stata una gioia segnare al 'Franchi' ma non sono contento del risultato finale. Ieri dovevamo già chiudere il risultato nel primo tempo ma serve pazienza. Non ho obiettivi personali in termini di gol, mi interessano gli obiettivi da raggiungere con la squadra". Parlando infine del prossimo turno di campionato Barak ha concluso: "Il nostro punto debole è la finalizzazione, se miglioriamo quell'aspetto penso che possiamo vincere a Bologna. Loro sono in una situazione non facile ma noi dobbiamo andare lì per prendere i tre punti. Quando inizieremo a segnare con continuità, crescerà anche la nostra fiducia". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). xb8/ari/red 09-Set-22 13:45

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

La Premier League si ferma per Elisabetta II, il 19/9 i funerali

Articolo successivo

Tg News – 9/9/2022

0  0,00