Calcio: Dionisi “Meritavamo di più, ora riprenderci punti che mancano”

1 minuto di lettura

"L'Udinese non mi sorprende, ha dato continuità", dice dei rivali di domenica SASSUOLO (MODENA) (ITALPRESS) – "Abbiamo raccolto meno di quello che avremmo meritato e l'obiettivo è andarci a prendere quello che ci meritiamo, sapendo che domenica ci attende una partita difficile, per caratteristiche e momento dei rivali". Alessio Dionisi vede nella gara con l'Udinese una possibile svolta per la stagione del Sassuolo, 6 punti nelle prime cinque giornate ma reduce da tre pari di fila. Al Mapei Stadium arriva la squadra di Sottil che domenica scorsa ha rifilato un netto 4-0 alla Roma "ma non sono sorpreso, hanno dato continuità al sistema di gioco e per dieci undicesimi ci sono gli stessi giocatori dell'anno scorso. Poi organizzazione e qualità hanno fatto il resto". Il Sassuolo, fra l'altro, non batte i friulani dal marzo 2018. "Le caratteristiche dell'Udinese ci mettono in difficoltà ma è un motivo in più per andare contro i favori del pronostico. Soffriamo la loro fisicità e la loro aggressività in certe zone del campo ma dovremo essere più bravi rispetto al passato e muovere la palla più velocemente". Dionisi comunque è soddisfatto di quanto visto finora. "Noi giochiamo per vincere tutte le partite, se riusciamo a essere più solidi di quello che spesso ci succede e continuiamo a creare occasioni, nel lungo termine i conti tornano. Stiamo facendo bene anche se ci sarebbe piaciuto vincere più partite". Dall'altro lato, sottolinea il tecnico, "ad oggi ci mancano 48 gol dei 64 fatti l'anno scorso fra qualcuno che è andato via (Scamacca e Raspadori, ndr) e qualcuno che non è a disposizione (Berardi e Traorè, ndr). Questi gol li dobbiamo recuperare col gioco, facendo crescere altri giocatori. Ne abbiamo presi di bravi che diventeranno molto importanti ma bisogna dargli un po' di tempo. Inoltre abbiamo cambiato sistema di gioco e interpreti: Kyriakopoulos ha sempre fatto il terzino e ora fa l'esterno d'attacco". In compenso "l'anno scorso abbiamo preso 66 gol in 38 partite e oggi siamo a 5 in cinque partite e sono anzi di più di quelli che avremmo dovuto prendere perchè abbiamo concesso poco. Vogliamo migliorare nell'equilibrio di squadra e stiamo migliorando, siamo sulla strada giusta ma non abbiamo ancora realizzato quello che dobbiamo diventare. So da dove siamo partiti, qualche incidente di percorso c'è stato ma sfido chiunque ad affrontare le partite con delle assenze pesanti". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). glb/red 09-Set-22 18:28

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Energia, Landini “Serve un piano straordinario con perno rinnovabili”

Articolo successivo

Sainz il più veloce nelle seconde libere di Monza

0  0,00