Calcio: Serie A. Khvicha Kvaratskhelia miglior giocatore di agosto

1 minuto di lettura

L'ala georgiana riceverà il premio nel pre-partita di Napoli-Spezia MILANO (ITALPRESS) – Il premio EA SPORTS Player Of The Month di agosto è stato assegnato al calciatore del Napoli Khvicha Kvaratskhelia. La consegna del trofeo avverrà nel pre-partita di Napoli-Spezia, in programma sabato 10 alle ore 15.00 allo stadio "Diego Armando Maradona" di Napoli. Khvicha Kvaratskhelia è risultato il più votato dai tifosi sul sito http://serieapotm.easports.com/, in un sondaggio che comprendeva Paulo Dybala (Roma), Teun Koopmeiners (Atalanta), Lautaro Martinez (Inter) e Dusan Vlahovic (Juventus). I cinque migliori del mese sono stati selezionati tenendo conto delle analisi evolute di Stats Perform, realizzate a partire dai dati tracking registrati con il sistema Hawk-Eye. Il sistema di rating, brevettato nel 2010 con K-Sport e validato scientificamente, considera non soltanto i dati statistici e gli eventi tecnici, ma anche i dati posizionali. Ciò permette di analizzare aspetti cruciali come il movimento senza palla e dunque i movimenti ottimali, le scelte di gioco, il contributo all'efficienza tecnica e fisica della squadra, che permettono una valutazione oggettiva e qualitativa della prestazione. Per il calcolo finale sono state considerate le giornate dalla 1ª alla 4ª di Serie A. "Complimenti al Napoli per aver portato Kvaratskhelia in Serie A – ha dichiarato Luigi De Siervo, amministratore delegato di Lega Serie A -. L'ala georgiana ha avuto da subito un grandissimo impatto sul campionato: tre gol e un assist nelle prime quattro partite raccontano solo in parte le sue prestazioni, fatte di talento, tecnica e coraggio nelle giocate". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). ari/com 09-Set-22 14:11

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Torino. Paro “Inter grande squadra, servono 90 minuti perfetti”

Articolo successivo

Sindrome feto alcolica, dall’Iss un manuale per famiglie e operatori

0  0,00