Calcio: Empoli. Zanetti “Con la Roma vogliamo fare un’impresa”

1 minuto di lettura

Il tecnico azzurro "Dovremo soffrire ma niente paura, servirà coraggio" EMPOLI (ITALPRESS) – L'Empoli va a caccia della prima vittoria stagionale. Domani con la Roma non sarà semplice, ma mister Paolo Zanetti vuole provarci. "Questa squadra ha un margine ampio di miglioramento – spiega il tecnico azzurro – soprattutto se crede in quello che fa e se non disperde quanto ha imparato. Con la Roma mi aspetto una partita coraggiosa e di mentalità da parte dei ragazzi. Sappiamo che sarà una gara di sofferenza ma non dobbiamo avere paura, solo rispetto, altrimenti è meglio andare a mangiare la pizza. Abbiamo voglia di provare a fare un'impresa". Gli azzurri riprendono il cammino dopo il pari di Salerno. "Siamo andati in vantaggio e ci hanno raggiunto – spiega Zanetti – Abbiamo ancora tutto da migliorare. Nel momento che pensiamo di essere a un livello sufficiente è finita. Dobbiamo migliorare i nostri difetti, che in questo momento sono tanti, e consolidare i nostri pregi, che non sono pochi. Si migliora lavorando sia dentro sia fuori dal campo. Abbiamo tanti giovani e questo ci dà serenità. Prendiamo ad esempio Satriano: oggi rispetto a qualche mese fa è un altro giocatore". Il tecnico azzurro si è poi soffermato su singoli e sulla probabile formazione. "Bajrami lo abbiamo recuperato – spiega Zanetti – mi sarebbe piaciuto prima avere il Bajrami che vedo adesso, è un ragazzo con doti e apprezzo il fatto che faccia di tutto per tornare quello che è. La squadra ha alzato il livello quando lui è entrato. La staffetta con Pjaca è qualcosa che ci sarà, ma non nego che possano giocare insieme. Grassi regista? È una questione di caratteristiche, sono giocatori differenti e le gerarchie però sono alla pari. Spero che Parisi possa essere il futuro della nazionale italiana, deve continuare a migliorare ma è un ragazzo di sicura prospettiva. Anche Cacace è forte e meriterebbe di più, però in questo momento ha Parisi che fa la differenza". I nuovi arrivati hanno subito lasciato il segno. "Pjaca e Akpa Akpro a Salerno hanno fatto la prestazione che mi aspettavo – spiega Zanetti – Hanno avuto una performance altalenante per via della loro condizione fisica ma hanno già fatto vedere le caratteristiche che hanno. Pjaca ha mostrato la sua tecnica, Akpa Akpro è partito spaesato ma nell'arco di cinque minuti è venuto fuori". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). mar/pal/red 11-Set-22 14:38

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Demiral illude l’Atalanta, solo un pari con la Cremonese

Articolo successivo

Tg Ambiente – 11/9/2022

0  0,00