Calcio: Baroni “Salernitana solida e ambiente caldo,serve miglior Lecce”

1 minuto di lettura

"Sarà dura, ma siamo pronti per la sfida dell'Arechi", dice il tecnico dei salentini LECCE (ITALPRESS) – Altro scontro diretto per il Lecce, domani a Salerno a caccia della prima vittoria in campionato. I giallorossi saranno ospiti della Salernitana all'Arechi, dove troveranno una formazione granata reduce da un periodo più che positivo. Mister Baroni ha avuto la possibilità di convocare sia Cetin che Strefezza, lasciando a casa solo Voelkerling Persson e Dermaku. Il tecnico dei salentini ha parlato in conferenza stampa, presentando così la sfida alla Salernitana: "Affronteremo una squadra solida, compatta e dinamica. Giocheremo in uno stadio notoriamente caldissimo, quindi ci sono tutte le componenti che ci impongono la massima attenzione. Sarà necessario alzare l'asticella, ma la squadra si è allenata bene e la considero pronta a questa sfida. Strefezza è rientrato, ma non so se potrà giocare dall'inizio avendo fatto un allenamento e mezzo. Gonzalez? Contro il Monza non è sceso in campo dal primo minuto perché veniva da una settimana in cui aveva lavorato poco. Domani non so se verrà schierato da titolare, ma serve gente che dia il proprio contributo anche a gara in corso". Il popolo salentino aspetto con impazienza di vedere il campione del mondo Umtiti con un ruolo da protagonista. "E' semplicemente in ritardo di condizione. Viene da un lungo stop ed i carichi di lavoro a cui si è sottoposto sono pesanti – spiega il tecnico riferendosi al centrale francese -. Sta comunque facendo bene, vedo miglioramenti costanti e giocherà al momento giusto. Gendrey? Mi sta piacendo moltissimo, me ne priverò solo quando avrà la necessità di riposare essendo finora uno dei più impiegati. All'Arechi spero di vedere più ferocia negli ultimi venti metri. Contro il Monza abbiamo creato tanto, ma per fare gol serve la giusta dose di cattiveria. Questo però non deve diventare un assillo, ci stiamo lavorando. Finora non siamo mai riusciti a passare in vantaggio, è vero, ma abbiamo dimostrato grande capacità di reazione". Il pari casalingo con il Monza brucia ancora, ma più che altro per gli episodi arbitrali. "Non ho intenzione di addentrarmi ulteriormente nel capitolo arbitri. Dico solo che poter chiamare il var dalla panchina potrebbe essere una buona soluzione in certi casi. Le possibilità di sviluppo ci sono, l'importante è proteggere la regolarità e lo spettacolo". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). zzc/ari/red 15-Set-22 15:48

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Arriva Sky Glass, la tv che integra i contenuti

Articolo successivo

Mondiali2022: Francia, Deschamps “Pogba? Verrà solo se pronto”

0  0,00