Calcio: Atletico, Simeone “Ogni derby film nuovo di cui non sai finale”

1 minuto di lettura

"Sono un allenatore fortunato, ho sempre avuto giocatori dediti alla causa" MADRID (SPAGNA) (ITALPRESS) – "Penso sempre che nelle grandi partite e nei derby è importante come arrivi ma quando la partita inizia, è una storia nuova, un film nuovo di cui non conosciamo il finale. Per questo il calcio è così divertente". Diego Simeone non si lancia in pronostici alla vigilia della sfida col Real Madrid al Metropolitano. Anche le classiche polemiche che accompagnano il derby non toccano il Cholo: "Mi concentro su quello che mi riguarda come allenatore, cercare le vie per fare una buona partita in un derby che è sempre speciale per noi e per i tifosi e per giocarlo come si deve. Loro hanno una squadra straordinaria, con calciatori giovani che stanno raccogliendo il testimone da chi ha reso ad alti livelli in questi anni. Dovremo portare la partita dove ci interessa di più". Di derby ne ha vissuti tanti Simeone e sulla sua longevità alla guida dei colchoneros commenta: "Credo che il tempo dipenda dai risultati, dal grande lavoro fatto dal club per mettere a disposizione giocatori forti e che danno tutto. Sono fortunato come allenatore perchè ho sempre avuto giocatori dediti alla causa". Il tecnico glissa poi sul caso Vinicius, vittima di offese a stampo razzista per le sue esultanze ("E' la società in cui viviamo"), e sull'impiego di Griezmann, in campo col contagocce per non far scattare l'obbligo del riscatto dal Barcellona: "Morata e Joao Felix stanno bene, Griezmann sta facendo benissimo nei 30 minuti che gioca: cambia il passo della squadra, ci dà possesso in attacco e personalità". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). glb/red 17-Set-22 16:16

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Elezioni, Letta “Discorso alleanze ora non ha molto senso di esistere”

Articolo successivo

Tennis: Torneo Bucarest. Errani esce di scena nelle semifinali

0  0,00