Calcio: Sarri “Spero sia gara della consapevolezza”

1 minuto di lettura

"A parte giovedì il bilancio finora è positivo" CREMONA (ITALPRESS) – "Oggi abbiamo fatto bene, siamo stati tosti, abbiamo segnato e abbiamo continuato a cercare il gol anche nella ripresa. Mi piacerebbe che questa partita fosse di consapevolezza e non di reazione". Maurizio Sarri è soddisfatto della prova della sua Lazio, vittoriosa a Cremona per 4-0. Rispetto alla Danimarca una prestazione ben diversa: "A me non piacciono le reazioni perché hanno come presupposto uno sbaglio. Mi piacerebbe che la risposta fosse che siamo consapevoli di essere questi e che la prossima volta sia ancora così. Da quando abbiamo smesso l'anno scorso di giocare tre gare settimanali abbiamo cominciato a fare meglio, quindi può essere anche un problema nervoso di gestione delle gare ravvicinate". La Lazio ha una media di due punti a partita. "Se non ci si lascia condizionare dalla gara di giovedì il bilancio è positivo. Sembra che prendiamo meno gol dell'anno scorso e in Coppa, nonostante lo scivolone, siamo in corsa per la qualificazione, quindi dico che tutto è positivo anche dal punto di vista dei giocatori, nel senso che oggi abbiamo nettamente la sensazione di poterci affidare a più giocatori". Parlando poi della gara, "siamo entrati in partita bene e siamo andati in vantaggio senza accontentarci – sottolinea Sarri – Il primo gol ha messo la gara in discesa e dopo abbiamo insistito alla ricerca di altri gol. Anche sul 3-0 non abbiamo gestito passivamente ma abbiamo sfruttato ogni momento buono per andare in gol. Buona Lazio. Il germe? E' la motivazione, non c'è bisogno di creare casino su una parola. Può essere nello staff tecnico, nello spogliatoio o nell'ambiente. Io l'ho chiamata germe ma sto parlando della motivazione", chiarisce Sarri, che a causa dell'ammonizione di oggi sarà squalificato: "Stavo facendo un cambio ma alla fine ha chiesto di uscire Patric, quando ho deciso di cambiare l'arbitro l'ha presa come perdita di tempo e mi ha ammonito. Sarò squalificato, ma vedo che non sono il solo come allenatore". – foto Image – (ITALPRESS). ig/glb/red 18-Set-22 17:50

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Palladino “Galliani ha pianto, Berlusconi non ci credeva”

Articolo successivo

Calcio: Alvini “Non ha funzionato nulla, brutta prestazione”

0  0,00