Moreno Longo nuovo allenatore del Como “Felice ed emozionato”

1 minuto di lettura

Il tecnico piemontese sostituisce Giacomo Gattuso. COMO (ITALPRESS) – Il Como ha reso noto di aver affidato a Moreno Longo l'incarico di allenatore della prima squadra. Il tecnico ha firmato con i lariani un contratto biennale fino al giugno del 2024. Sostituisce Giacomo Gattuso, che di comune accordo con la società qualche giorno fa aveva annunciato di aver bisogno di un periodo di riposo prolungato. "Sono veramente felice, emozionato e stimolato per questa nuova esperienza – le prime parole del nuovo mister lariano – ho trovato una società con una grande storia e una forte ambizione. Sono perfettamente conscio dell'opportunità che ho davanti a me e di cosa possa voler dire lasciare un segno in una piazza così importante. Per questo sono carico al massimo e pronto a iniziare questo nuovo cammino". Nato a Torino nel 1976 e cresciuto calcisticamente nelle giovanili granata, Longo debutta in Serie A con la squadra della sua città per poi vestire le maglie di Lucchese, Chievo Verona, Cagliari, Teramo, Pro Vercelli e Alessandria. Inizia ad allenare a soli 30 anni, partendo dalle giovanili del Filadelfia Paradiso per poi passare alla Canavese e l'anno successivo, alle giovanili del Torino. Nel 2012 viene promosso ad allenatore della Primavera, riportando nel 2015 lo scudetto ai granata dopo oltre 20 anni. Nella stagione 2016/17 debutta con una prima squadra, la Pro Vercelli, ottenendo la salvezza in Serie B. L'anno successivo con il Frosinone conquista la promozione in Serie A ai playoff. Nel 2020 sostituisce Walter Mazzarri sulla panchina del Torino salvando la squadra nel massimo campionato italiano. Nel 2021 passa all'Alessandria vincendo i playoff e riportando i grigi in Serie B. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). gm/red 20-Set-22 13:57

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Solinas “Ragionare su nuovi spazi di libertà per le Regioni”

Articolo successivo

Da Scholz e dall’Spd una intollerabile invasione di campo in Italia

0  0,00