Palladino “Juve alle spalle, Monza ha grande gruppo e rosa forte”

1 minuto di lettura

"Con la Samp sfida importante, ma non decisiva", dice il tecnico dei brianzoli MONZA (ITALPRESS) – "Non sono il fratello maggiore di questi ragazzi sono il loro allenatore, ma in queste due settimane ho lavorato, ho cercato il rapporto umano, di entrare in sintonia con tutti e posso dire che questo è un gruppo meraviglioso". Così il tecnico Raffaele Palladino, già nella storia del Monza nel match del suo debutto. E' arrivata con lui, infatti, la prima storica vittoria in Serie A e per di più contro la Juventus. "La gara con la Juve va messa da parte. Aver vinto con la Juve non ci dice che siamo fenomeni", tronca subito il discorso il successore di Stroppa, concentrato sul match di domani in casa di una Samp alla disperata ricerca del primo successo stagionale. Una sfida salvezza con una posta in palio importante quella del Ferraris. "Ma ovviamente non è decisiva – si affretta a dire Palladino -. Siamo all'inizio del campionato. E' un percorso ancora lungo. Di sicuro domani incontriamo una squadra forte con giocatori importanti e che finora è stata anche sfortunata. Per noi domani deve essere una finale. Conosco Marassi – dice l'ex Genoa -, è uno stadio che crea tensioni, quello spirito che deve avere anche la mia squadra. Andremo a Genova per fare una grande prestazione". Detto che "D'Alessandro è pronto per il rientro" e che "Petagna sta tornando in forma", Palladino si sofferma sul suo gruppo: "In queste due settimane ho visto grandi cose in allenamento. Quando arrivi a poche ore dalla gara con 4/5 giocatori che mi mettono in difficoltà significa che ho una squadra forte. Ma la gara si vince anche con la panchina con coloro che entrano nella ripresa". Ha sostituito Stroppa facendo il salto dalla Primavera alla prima squadra, Palladino spiega cosa ha dato al Monza: "Nella gestione del gruppo ho portato le mie idee. Come ex calciatore conosco le esigenze, quello che si aspettano i giocatori. Io mi sto impegnando per rendere il gruppo ancora più forte". Non avrà a disposizione un giocatore d'esperienza come Ranocchia che, dopo l'infortunio, ha deciso di ritirarsi. "Il Gruppo è dispiaciuto di aver perso un ragazzo e un giocatore come Andrea, ma dobbiamo cercare di sopperire alla sua assenza", ha concluso Palladino. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). pfr/ari/red 01-Ott-22 13:53

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Dionisi “Voglio conferme, donne hanno la personalità per gestire gare”

Articolo successivo

Calcio: Giampaolo “Battere Monza una necessità per l’ambiente Samp”

0  0,00