/

WhatsApp: l’ultima novità si chiama “Call Links”

1 minuto di lettura

Su WhatsApp sono in arrivo i “Call Links” per entrare in una chiamata con un solo tap

L’ultima novità su WhatsApp riguarda le chiamate, sia vocali che video, Mark Zuckerberg ha infatti annunciato tramite un post su Facebook che introdurrà i “link per le chiamate”, in modo da rendere più facile avviare e partecipare a una chiamata, con un semplice click. Gli utenti potranno selezionare l’opzione “Link per la chiamata” nella sezione Chiamate, ottenere il link per una chiamata audio o video e condividerlo con familiari e amici. Come dice il nome stesso, si tratta di link tramite i quali è possibile entrare in una chiamata o videochiamata senza che chi è già dentro ci debba chiamare tramite la rubrica: gli basterà inviarci il link e noi, con un solo tap, saremo dentro.

La piattaforma di messaggistica istantanea ha inoltre affermato di aver iniziato a testare le videochiamate di gruppo per un massimo di 32 persone. Gli sviluppatori stanno eseguendo più di mille test ogni giorno, per offrire e garantire qualità alle chiamate.

I Call Links, molto probabilmente, saranno utili proprio in vista del potenziamento delle videochiamate su WhatsApp perché permetteranno di fare entrare agevolmente le persone. Per utilizzare i Link per le chiamate, gli utenti dovranno disporre dell’ultima versione dell’app.

WhatsApp: quando arrivano le novità

I link diretti alle chiamate sono già in distribuzione su WhatsApp, ma chiaramente ci vorrà tempo affinché tutti e 2 miliardi di utenti li ricevano. Per quanto riguarda le videchiamate a 32 partecipanti, invece, siamo ancora alla fase di test e ci vorrà più tempo: l’ostacolo tecnico, come al solito, è nella crittografia end-to-end che protegge tutte le comunicazioni all’interno di WhatsApp.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

L’Udinese vince ancora, Verona beffato nel recupero

Articolo successivo

Festival Contemporaneo Futuro: nuove energie creative per la seconda edizione

0  0,00