Calcio: Stankovic “Risposte importanti da squadra, 3 punti per i tifosi”

1 minuto di lettura

"Il mio primo pensiero è regalare tre punti alla nostra gente", ha spiegato il tecnico della Samp GENOVA (ITALPRESS) – "Una cosa è giudicare da fuori, un'altra è lavorare tutti i giorni con questi ragazzi". Dejan Stanovic conosce bene il calcio, ha tanti anni di carriera da grande giocatore alle spalle, è alla prima esperienza su una panchina italiana, ma anche da allenatore sa già il fatto suo per aver guidato egregiamente la Stella Rossa. L'ex Inter, dunque, sa bene che la critica molto spesso si basa sui risultati e sulle prestazioni, senza conoscere quel che succede giorno dopo giorno. "Il campo è l'unica risposta che un allenatore può avere: non fa differenza se uno ha 20 anni o 30 anni; per me conta ciò che dà e quanto è pronto a sacrificarsi per squadra e maglia. In base a questo io faccio la squadra, posso sbagliare, ma mi stanno arrivando risposte importanti", spiega l'allenatore serbo che spera di arrivare alla lunga sosta per il Mondiale con una classifica meno preoccupante, ma che giustamente al momento preferisce concentrarsi sulla Fiorentina e andare avanti step by step. "Abbiamo tre partite importantissime in sette giorni. Saranno diverse come diversi saranno gli avversari e diversa sarà la nostra preparazione. Ma pensiamole una alla volta", dice il tecnico della Samp. Fiducia nei suoi ragazzi anche se c'è da fare i conti anche con l'infermeria. "Abbiamo lavorato bene nonostante i problemi fisici – spiega il mister -, abbiamo fuori Sabiri, Pussetto, Conti, assenze pesanti per noi in ottica-rotazione, oltre a Quagliarella che fino a mercoledì non si è allenato con il gruppo. Ma non ci piangiamo addosso: siamo concentrati e il mio primo pensiero è regalare tre punti ai nostri tifosi, in casa nostra. Tocca a noi: senza nessuna scusa dobbiamo avere la forza e le certezze per portare a casa il risultato". Di fronte una squadra viola che è reduce dall'impegno di Coppa in Finlandia. "Stimo tantissimo Italiano – ci tiene a sottolineare Stankovic -, sta facendo un ottimo lavoro. La Fiorentina ha una rosa ampia e si è visto anche in Conference League: hanno cambiato qualche elemento ma hanno avuto le risposte che volevano. Hanno talento, forza fisica e velocità, sono la squadra di Serie A che fa più possesso, creano tanto. Noi dobbiamo essere forti su ogni palla, tutte le seconde palle devono essere nostre. Mi aspetto una gara combattuta". Infine una chiusura su Ravaglia, il terzo portiere che ieri ha subìto un intervento. "È un grande uomo spogliatoio – chiosa Stankovic -, fa ogni allenamento come se fosse l'ultimo. Gli dico sempre che 'è la mia bestia preferita', un combattente che rispetta il gruppo, l'ambiente, la maglia, lo aspettiamo a braccia aperte". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). ari/red 05-Nov-22 16:15

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Inzaghi “Derby d’Italia importante, rispetto per la Juve”

Articolo successivo

Calcio: Venezia. Soncin “Invertire la rotta, trovato spogliatoio maturo”

0  0,00