Mondiali2022: Girone E, big Spagna e Germania con Ticos e Samurai

1 minuto di lettura

Le due europee favorite per la qualificazione agli ottavi ROMA (ITALPRESS) – Quattro titoli Mondiali e cinque europei in due. Spagna e Germania si presentano così al Mondiale in Qatar in un girone E dall'esito che almeno sulla carta appare scontato: Giappone e Costa Rica, infatti, inizieranno la rassegna iridata con l'etichetta di vittima sacrificale in un raggruppamento in cui si dovrà decidere soltanto chi prenderà il primo posto. C'è un però: se da una parte gli spagnoli hanno i favori del pronostico dopo la semifinale conquistata all'Europeo del 2021, la Germania dovrà ricucire lo strappo dopo le ultime due cocenti delusioni tra Mondiale in Russia e rassegna continentale. L'ultimo posto nella fase a gironi nel 2018 da campioni del mondo in carica pesa ancora parecchio, così come l'eliminazione per mano dell'Inghilterra appena un anno e mezzo fa (2-0 il risultato finale): dall'ultimo successo iridato la nazionale tedesca non è riuscita ad attuare il ricambio generazionale – come accadde nel 2002 dopo aver perso la finale contro il Brasile – sprecando il potenziale della nazionale under 21 campione d'Europa nel 2017 che prometteva una linea di continuità con la selezione di Joachim Low. La Spagna invece dovrà fare i conti con le critiche ricevute in patria da Luis Enrique per le convocazioni: tripla esclusione pesante, il ct delle Furie Rosse non ha incluso nella lista tre mostri sacri come Thiago Alcantara, Sergio Ramos e David De Gea per puntare su giovani come Gavi e Nico Williams. I gradi di capitano saranno tutti per Cesar Azpilicueta, probabilmente al suo ultimo Mondiale con la maglia della selezione iberica. Il ruolo di outsider va di diritto alla Costa Rica, al terzo mondiale consecutivo: i centroamericani cercheranno di ripercorrere le orme del 2014 (i Ticos vinsero nel girone contro gli azzurri di Prandelli), quando arrivò la qualificazione ai quarti di finale e un'incredibile eliminazione contro l'Olanda. Da non sottovalutare nemmeno il Giappone, alla settima partecipazione consecutiva: in tre occasioni la nazionale del Sol Levante si è qualificata agli ottavi senza però andare oltre. Diverse le vecchie conoscenze del calcio italiano (Nagatomo, Yoshida, Tomiyasu), ma gli occhi saranno tutti puntati su Takumi Minamino (Monaco) e Takefusa Kubo (Real Sociedad). Le quattro squadre faranno il loro esordio il 23 novembre: ad Ar-Rayyan la Germania sfiderà il Giappone (14.00 ore italiane) mentre la Spagna affronterà a Doha la Costa Rica (17.00). Il 27 novembre ci sarà Giappone-Costa Rica (Ar-Rayyan, 11.00) e Spagna-Germania (Al Khawr, 20.00). Il raggruppamento si chiuderà l'1 dicembre con Giappone-Spagna (Ar-Rayyan, 20.00) e Costa Rica-Germania (Al Khawr, 20.00). Le prime due classificate si incroceranno agli ottavi di finale col gruppo F composto da Belgio, Canada, Marocco e Croazia. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). pia/ari/red 16-Nov-22 15:28

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Mondiali2022: Girone F, Belgio e Croazia vogliono lasciare segno

Articolo successivo

Firmato contratto Funzioni Locali, Naddeo “Fatto un buon lavoro”

0  0,00