Mondiali2022: Girone F, Belgio e Croazia vogliono lasciare segno

1 minuto di lettura

Marocco e Canada proveranno a sovvertire il pronostico ROMA (ITALPRESS) – Sono Belgio e Croazia le favorite d'obbligo per il passaggio del turno nel gruppo F, con Marocco e Canada che partono un gradino sotto. Gli uomini di Martinez, dopo il terzo posto a Russia 2018, hanno l'ultima chance per lasciare il segno con la loro generazione d'oro, con tanti campioni verosimilmente all'ultimo Mondiale della carriera. Tra loro De Bruyne ed Eden Hazard, con quest'ultimo in calo ormai da qualche stagione. A difendere la porta ci penserà il madridista Courtois, mentre davanti l'incognita è Lukaku, finora out per buona parte della stagione in serie A a causa di ripetuti problemi fisici. Dentro anche il milanista De Ketelaere. Per i croati non sarà invece facile ripetere l'impresa del secondo posto di 4 anni fa. Mister Dalic può ancora contare sull'intramontabile Modric a guidare un centrocampo formato anche da Kovacic, dal nerazzurro Brozovic e da Perisic sulla fascia. Un reparto del quale fanno parte pure l'atalantino Pasalic e il granata Vlasic. Ormai orfano di Mandzukic, l'attacco è privo di una punta di spessore. A comporre la retroguardia ci sarà pure Erlic, in forza al Sassuolo, insieme a Gvardiol, giovane stella del Lipsia. Il Marocco, sulla carta terza forza del raggruppamento, vuole provare a stupire. Regragoui convoca la stella Ziyech, fuori da un anno per problemi con il precedente allenatore. In avanti, i nordafricani possono fare affidamento sui gol di En-Nesyri, ora al Siviglia come il portiere Bounou. Un reparto formato pure dal barese Cheddira, autore di un avvio da sogno in serie B. Sulle fasce, la squadra può contare sulla spinta del parigino Hakimi e di Mazraoui del Bayern Monaco. Scelti anche gli "italiani" Amrabat dalla Fiorentina e Sabiri dalla Sampdoria. Cenerentola del girone dovrebbe essere il Canada, alla seconda partecipazione alla rassegna iridata nella sua storia. Tra i nordamericani brilla sulla fascia la stella di Davies, giovane talento del Bayern Monaco. Da tenere d'occhio anche Eustaquio a centrocampo, in forza al Porto, e David in attacco, goleador da doppia cifra fissa in Ligue 1 tra le fila del Lille con cui ha vinto lo scudetto nel 2021. Il girone vedrà il via mercoledì 23 con Marocco-Croazia alle 11 e Belgio-Canada alle 20. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS) xh9/ari/red 16-Nov-22 15:28

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

G20, Meloni “Con Biden lungo colloquio”

Articolo successivo

Mondiali2022: Girone E, big Spagna e Germania con Ticos e Samurai

0  0,00