/

Omicidio Pamela Mastropietro, la madre: “Ho scritto a Mattarella, Meloni e Nordio”

1 minuto di lettura

“Sono passati quasi 5 anni da quando mia figlia, Pamela Mastropietro è stata VIOLENTATA,UCCISA, SCUOIATA, SMEMBRATA, FATTA A PEZZI, LAVATA CON LA CANDEGGINA, MESSA IN 2 TROLLEY e LASCIATA SUL CIGLIO DI UNA STRADA da individui appartenenti ad una organizzazione criminale. E ancora giustizia deve essere fatta”: così Alessandra Verni, madre di Pamela Mastropietro, il cui omicidio è stato confermato dalla Corte di Cassazione con una condanna all’ergastolo per Innocent Oseghale, 32enne nigeriano.

Ma la suprema corte ha annullato la sentenza d’appello con riferimento al reato di violenza sessuale, disponendo su questo un appello bis che si terrà a Perugia. Un colpo per tutte le donne vittime di violenza e un dolore per lei: “Proprio in prossimità della ricorrenza della Giornata in ricordo delle donne vittime di violenza, ho scritto al Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio On. Giorgia Meloni e al Ministro della Giustizia On. Carlo Nordio per essere ricevuta e dar voce al mio dolore di donna e di madre. So che le più Alte Istituzioni Repubblicane non saranno sorde al mio appello di donna e madre della vittima”.

Alessandra Verni poi in post su Facebook ci ha tenuto a ringraziare tutte le persone che l’hanno accompagnata e aiutata a consegnare le lettere nei palazzi istituzionali ed in particolare:

Gli agenti dell’Ufficio di Gabinetto della Questura centrale di Roma;

Il Questore di Roma Mario Della Cioppa;

Il dirigente e gli agenti del 1distretto di pubblica sicurezza di Trevi-Campo Marzio:

L’Ispettorato di Pubblica Sicurezza di Palazzo Chigi;

Il Generale dell’Arma dei Carabinieri Pintore.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Il Pallone Racconta – Grifo protagonista in Albania

Articolo successivo

Rugby: Nazionale, Crowley sceglie xv anti-Sudafrica “Non siamo appagati”

0  0,00