Mondiali2022: Senegal. Cissè “Assenza Manè pesa, ma abbiamo identità”

1 minuto di lettura

"Ho buone sensazioni, abbiamo un gruppo con un mix di gioventù ed esperienza" DOHA (QATAR) (ITALPRESS) – "È un piacere essere qui. L'inizio della competizione è molto importante per noi per ripartire nel migliore dei modi. Cercheremo di ottenere un buon risultato che ci metta nelle condizioni migliori per il proseguo del torneo. In una competizione di questa portata, la prima partita è sempre molto importante". Così Aliou Cissè, commissario tecnico del Senegal, in conferenza stampa, alla vigilia della sfida contro l'Olanda, valida per la prima giornata del girone A dei mondiali di Qatar 2022, gruppo nel quale ci sono anche l'Ecuador e i padroni di casa del Qatar. "Affronteremo un'ottima squadra – sottolinea l'allenatore – ma il nostro status di campioni d'Africa ci dà più fiducia". Il Senegal, formazione dall'ottimo potenziale e con tanti giocatori 'europei', dovrà però fare a meno del suo calciatore simbolo, Sadio Mané: "Ci dispiace per lui. Al di là delle esigenze della Nazionale, conta prima di tutto la sua salute. Vogliamo che torni in condizioni migliori per continuare a svolgere correttamente il suo lavoro. Dall'altra parte c'è un gruppo che ha giocatori esperti e giovani pronti alla sfida. Quindi credo che il nostro collettivo sia buono. Ci è capitato di giocare senza Sadio Mané, anche se non sfidavamo un avversario del calibro dell'Olanda. Ho buone sensazioni". Cissè si affida alle statistiche (il Senegal ha sempre vinto alla gara d'esordio del mondiale), ma prova ad evitare di scoprire troppo le sue carte: "Rimarremo noi stessi, manterremo i nostri valori, la nostra identità e il nostro stile di gioco. Tutti conoscono lo stile di gioco del Senegal e continueremo ad avere questo stile". La peculiarità di questo mondiale, per le squadre africane è il fatto che siano allenate tutte da tecnici africani: "È un processo che sta decollando, ne siamo orgogliosi. Se veniamo tutti eliminati al primo turno, ci diranno che non siamo bravi. Siamo molto orgogliosi di rappresentare con dignità l'esperienza africana. È un segnale forte quello che stiamo inviando. Io simile a Van Gaal? Lui è un riferimento mondiale". Infine, sulle prime impressioni di questo mondiale in Qatar: "Ci sono strutture meravigliose. La formazione padrone di casa? Giocano nel loro paese, quindi ci sarà necessariamente una grande attesa attorno a questa squadra. Noi siamo concentrati sull'Olanda", ha concluso Cissè. – Foto Image – (ITALPRESS). xd6/gm/red 20-Nov-22 16:08

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Doppietta Hamza, Ferrigno e Vittoriani agli assoluti di badminton

Articolo successivo

Papa “L’indifferenza è un contagio letale”

0  0,00