Mondiali2022: Nazionali europee rinunciano a fascia arcobaleno

1 minuto di lettura

La Fifa ha minacciato di far ammonire i capitani DOHA (QATAR) (ITALPRESS) – Avrebbero anche pagato la multa ma davanti alla minaccia dell'ammonizione, sono costrette a fare un passo indietro. Le Federazioni di Inghilterra, Olanda, Belgio, Danimarca, Germania, Svizzera e Galles hanno annunciato in una nota che i rispettivi capitani non indosseranno più la fascia arcobaleno con la scritta "One Love", a sostegno del movimento che difende i diritti della comunità LGBTQI+. "La Fifa è stata molto chiara, imporrà delle sanzioni sportive se i nostri capitani indosseranno in campo quella fascia – si legge nella nota – Come Federazioni, non possiamo mettere i nostri giocatori nella posizione in cui rischiano dei cartellini, per cui abbiamo chiesto ai capitani di non provare a indossare quelle fasce durante le partite dei Mondiali. Eravamo pronti a pagare le multe che normalmente si applicano quando si violano le norme legate alla tenuta di gioco ma non possiamo permettere che i nostri giocatori rischino di essere ammoniti o addirittura costretti a lasciare il campo. Siamo molto frustrati per una decisione della Fifa che crediamo non abbia precedenti". Le Federazioni sottolineano che avevano informato lo scorso settembre la Fifa della loro intenzione di far indossare ai capitani la fascia One Love "per sostenere l'inclusione nel calcio e non abbiamo avuto risposta. I nostri giocatori e allenatori sono delusi, sono forti sostenitori dell'inclusione e lo dimostreranno in altri modi". La Fifa, dal canto suo, ha fatto sapere che i capitani potranno indossare la fascia legata alla campagna "No Discrimination" ricordando che "i regolamenti dei Mondiali, approvati da tutti i partecipanti, esistono per preservare l'integrità della competizione e valgono per tutti". La Fifa ribadisce di essere "un'organizzazione inclusiva che vuole mettere il calcio al servizio della società sostenendo cause buone e legittime, ma all'interno dei regolamenti". Il presidente Gianni Infantino ha sottolineato di aver parlato con le autorità del Qatar ribadendo il pieno sostegno alla comunità LGBTQI+: "Hanno confermato e posso confermare che tutti sono i benvenuti. Se qualcuno dice il contrario, non è l'opinione del Paese e di certo non è l'opinione della Fifa". – foto Image – (ITALPRESS). glb/red 21-Nov-22 12:11

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Da Suor Cristina a Cristina (VIDEO)

Articolo successivo

Sci alpino: Cdm, Paris guida discesisti azzurri a Lake Louise

0  0,00