Mondiali2022: Brasile. Tite “Neymar ci sarà, concentrati su Corea”

2 minuti di lettura

Torna anche Danilo, mentre non ci sarà Alex Sandro ancora indisponibile DOHA (QATAR) (ITALPRESS) – C'era chi parlava di Mondiale finito, al massimo di ritorno in tempo per la finale. Niente di tutto questo: domani Neymar sarà in campo, dall'inizio o a partita in corso lo si scoprirà soltanto al momento, ma contro la Corea del Sud, nell'ottavo di finale, ci sarà dopo aver recuperato dall'infortunio alla caviglia rimediato contro la Serbia. Parola di Tite. "Sì sarà a disposizione", dice il ct rispondendo, in realtà, a una domanda fatta a Thiago Silva, in conferenza stampa al suo fianco. "Vedremo come starà dopo l'allenamento di oggi, ma se tutto andrà come dovrebbe sarà della partita. Ha fatto un lavoro specifico. Durante la mia carriera non ho mai dato informazioni false, si allenerà e se starà bene giocherà, ma la formazione iniziale la vedrete domani", dice il commissario tecnico della Seleçao che, però, qualche altra notizia, soffermandosi sulla situazione dell'infermeria, la concede. "Danilo sarà a disposizione, torna anche lui, non ci sarà Alex Sandro che non è ancora nelle condizioni per giocare". Un problema l'assenza dell'esterno sinistro della Juventus, visto che il Brasile ha già perso Alex Telles e non è escluso che possa agire proprio Danilo da terzino sinistro. "Abbiamo cercato di convocare giocatori duttili per far fronte a possibili problemi di questo tipo – spiega il ct -. Abbiamo altri calciatori che hanno già giocato a sinistra e anche centrocampisti come Fabinho o Casemiro che hanno giocato in difesa, mentre Danilo ha fatto l'esterno su entrambe le fasce". Il Brasile, si sa, è tra le grandi favorite del torneo, ma Tite non vuole soffermarsi più di tanto sull'argomento. "Siamo concentrati solo sulla Corea del Sud, non facciamo progetti a lungo termine, nè tabelle, non pensiamo a quale avversario potremo affrontare, il nostro obiettivo in questo momento è soltanto passare il turno e quindi siamo concentrati sulla Corea", dice il ct. In conferenza stampa anche l'ex Milan, Thiago Silva, uno dei senatori dello spogliatoio che difende i compagni dalle critiche di chi non ha gradito una cena fuori programma e in un locale 'in' di Doha. "Siamo qui per rispondere alle domande su quel che facciamo in campo, in ogni caso la squadra aveva la serata libera, ma a volte si vogliono creare problemi senza motivo e questo mi dispiace. Siamo tutti responsabili e consapevoli di quel che dobbiamo fare per inseguire il nostro obiettivo". Critiche anche per l'eccessivo turnover nell'ultima gara con il Camerun, con gli ottavi già assicurati. "Sono scelte dello staff tecnico che deve pensare a una serie di partite di alto livello e ravvicinate, eravamo già qualificati, cambiare 11 giocatori può comportare rischi, ma è andata bene, l'unico rammarico è per gli infortuni – spiega Thiago Silva riferendosi a Telles e Gabriel Jesus -. Il nostro obiettivo è andare avanti, chi non ha giocato si è riposato e in teoria la Corea del Sud sarà più stanca di noi perchè tornare al 100% dopo meno di tre giorni è molto difficile, ma siamo in un Mondiale e tutte le squadre hanno grandi motivazioni per superare anche la fatica". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). ari/red 04-Dic-22 15:44

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Mondiali2022: Corea del Sud. Bento “La Fifa favorisce i più forti”

Articolo successivo

Mondiali2022: Wenger “Ok squadre concentrate su campo, non su politica”

0  0,00