Ucraina, Tajani “Serve una pace giusta con il ritiro della Russia”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "È molto difficile poter raggiungere un accordo in tempi rapidi ma non bisogna rinunciare a un percorso diplomatico. Io penso che Stati Uniti, Cina e Turchia possano svolgere un ruolo molto forte per cercare di convincere Putin a sedersi al tavolo. Raggiungere la pace è la conclusione di una trattativa e per quanto ci riguarda la pace è una pace giusta, cioè senza la sconfitta dell'Ucraina". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, ai microfoni di "Che tempo che fa" su Raitre. "La Russia dovrebbe ritirarsi dai territori che ha invaso e dovrebbe smettere di lanciare missili contro la popolazione inerme, perché usare il Generale Inverno in questa fase significa colpire i cittadini, i militari sanno bene come proteggersi – ha aggiunto -. Se i russi volessero dimostrare di sedersi a un tavolo e raggiungere un accordo potrebbero iniziare dalla centrale nucleare di Zaporizhzhia, far arrivare gli esperti delle Nazioni Unite e cominciare a dialogare: questo sarebbe un test vero, capiremmo se Putin vuole una soluzione positiva o no". – foto Agenziafotogramma.it – (ITALPRESS). sat/red 04-Dic-22 22:34

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tre gol al Senegal, Inghilterra ai quarti contro i Bleus

Articolo successivo

L’amianto corre sui fili del telefono: caso shock confermato dal tribunale di Napoli

0  0,00