Mondiali2022: Neymar eguaglia record Pelé, O Rei “Bravo, non ti fermare”

1 minuto di lettura

"Continua a ispirare chi ama il calcio, io continuerò ad esultare per ogni tuo gol", scrive Pelé SAN PAOLO (BRASILE) (ITALPRESS) – "Ti ho visto crescere, ho tifato per te ogni giorno e finalmente posso congratularmi con te per aver eguagliato il mio numero di gol con la nazionale brasiliana. Sappiamo entrambi che questo è molto più di un numero". Dall'ospedale Albert Einstein di San Paolo dove è ricoverato dallo scorso 29 novembre, Pelé rivolge un pensiero a Neymar poche ore dopo una giornata che resterà nella storia del calcio brasiliano. Non solo per l'eliminazione ai quarti contro la Croazia dopo i calci di rigore, ma anche per il gol, il numero 77 con la Seleçao, siglato da Neymar nei tempi supplementari. Una rete che permette all'attaccante del Psg di raggiungere proprio O Rei in testa alla classifica dei migliori marcatori nella storia della nazionale verdeoro. "Il nostro più grande compito come atleti è ispirare gli altri: i nostri colleghi di professione, le prossime generazioni e soprattutto tutti coloro che amano il nostro sport – prosegue Pelé su Instagram -. Purtroppo non è un giorno felice per noi, ma tu sarai sempre una fonte di ispirazione, il tipo di calciatore che molti desiderano diventare. Ho imparato che più il tempo passa, più la nostra eredità cresce". "Il mio record – continua Pelé – è stato stabilito quasi 50 anni fa e nessuno era riuscito ad avvicinarsi finora. Ci sei arrivato ragazzo e questo testimonia la grandezza della tua conquista". O Rei non dimentica l'eliminazione, fa male a lui come a tutti i brasiliani, Neymar compreso come dimostrano le lacrime di ieri e il breve pensiero affidato ai giornalisti in zona mista dallo stesso giocatore: "Non garantisco al 100% che tornerò. Ho bisogno di analizzare, di pensare un po' di più a quello che fa bene a me e alla Nazionale", le sue parole. Pelé, dall'alto della sua grandezza, lo invita a non mollare. "Sai bene, come me, che nessun numero è più grande della gioia di rappresentare il nostro paese. Ho 82 anni e, dopo tanto tempo, spero di averti ispirato in qualche modo per farti arrivare fin qui, ma più che altro spero che la tua conquista contagi milioni di persone che ti seguono sfidando ciò che sembra impossibile. La tua eredità è ben lontana dalla fine. Continua a ispirarci, io – conclude Pelé – continuerò a esultare felice a ogni tuo gol, come ho fatto tutte le volte che ti ho visto in campo". – foto Image – (ITALPRESS). ari/red 10-Dic-22 09:09

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

La Russa “L’esercizio provvisorio va evitato, serve spirito unitario”

Articolo successivo

Diritti umani, Mattarella “Non raggiunti in tante parti del mondo”

0  0,00