Calcio: In centinaia ai funerali di Suarez,Marotta”Un esempio per tutti”

1 minuto di lettura

Ultimo saluto alla stella della grande Inter alla basilica di San Giuseppe Calasanzio di Milano MILANO (ITALPRESS) – Da Massimo Moratti a Beppe Marotta, da Emilio Butragueno, in rappresentanza del Real Madrid, a Rafa Yuste del Barcellona, da Francesco Toldo a Maurizio Ganz. Erano in centinaia ai funerali di Luisito Suarez, scomparso il 9 luglio all'età di 88 anni. All'esterno della basilica di San Giuseppe Calasanzio a Milano anche una delegazione della Curva Nord, che ha reso omaggio a uno dei principali protagonisti della Grande Inter di Helenio Herrera con uno striscione: "Luisito per sempre leggenda, la Nord ti rende onore". Tra i gonfaloni, oltre a quello dell'Inter, anche quello della Lega Serie A, rappresentata dall'head of competitions Andrea Butti (ex team manager dell'Inter). Al termine della cerimonia, le parole dell'amministratore delegato interista Beppe Marotta, che ha voluto ricordare non solo l'ex calciatore, ma anche l'uomo, che ha speso una vita nel calcio e per il calcio (all'Inter è stato anche allenatore e dirigente, fu lui a risultare decisivo per l'arrivo a Milano di Ronaldo nell'estate del 1997), una passione infinita che lo ha accompagnato fino alla fine. "Spero che la sua figura sia di ispirazione per i nostri giocatori e per i nostri giovani, così come quella della Grande Inter – ha detto Marotta -. Perché hanno ottenuto dei risultati straordinari dal punto di vista sportivo, e dal punto di vista umano rappresentano quei valori che sono alla base di ogni vittoria dello sport: grande senso di appartenenza, umiltà e coraggio. Spero che i nostri ragazzini possano ammirare le gesta di questi grandi campioni come lo è stato Luisito Suarez". – foto Image – (ITALPRESS). xh1/ari/red 11-Lug-23 17:09

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tg Economia – 11/7/2023

Articolo successivo

Sopravvivere ai 40° si può, dal cibo ai semplici rimedi ecco come fare

0  0,00